sabato 20 Luglio 2024
HomeAppuntamentiStasera a S.Anastasia la "Notte di lettura"

Stasera a S.Anastasia la “Notte di lettura”

SANT’ANASTASIA. Si svolgerà martedì 5 luglio alle 21.00, nella suggestiva cornice de I Giardini di Villa Giulia, l’ottava edizione della Notte di Lettura, a cura dell’Associazione Culturale Compagnia Teatrale “I Giocondi” e con la direzione artistica di Luigi De Simone che è anche l’ideatore della manifestazione.

Il tema scelto per quest’anno è “Green come speranza, come fantasia”. «Anche quest’edizione – ha dichiarato Luigi De Simone – sarà incentrata su un tema cardine, intorno al quale ruoteranno le letture dei passi. La speranza è forse ciò che oggi si rincorre ed in cui ci si affida quotidianamente: in un tempo di precarietà e di fragili equilibri, compromessi dall’evanescenza dei valori e dall’insicurezza del domani, essa rappresenta il passepartout, la corazza per affrontare con minor timore possibile il futuro».

Trenta lettori, tra cui politici, amministratori ed animatori culturali, presteranno la loro voce ad altrettanti passi tratti dalle opere di Alessandro Manzoni, Guido Gozzano, Giacomo Leopardi, Pablo Neruda, Lev Tolstoj, Hugues, Elsa Morante ed Umberto Saba. Nel parterre della manifestazione, presentata dalla giornalista Annalisa Rea, ci saranno la psicologa Maria Luisa Tufano, la dottoressa Francesca Beneduce, Presidente Commissione Regionale Pari Opportunità, l’artista Antonio Raia, padre Giacomo Verrengia, francescano e padre Giampaolo Pagano, domenicano.

 Oltre a tantissime sorprese, nel corso della manifestazione, è attesa la presenza dell’attore G. Parisi, ospite d’onore della serata. Tra un gruppo di letture e l’altro, si esibiranno il gruppo del “Laudato”, reduce dal grande successo del musical Francesco è, l’”A Quartet” di violini diretto da Ondina Furnari e la corale dei monaci ortodossi.

Sostieni la Provinciaonline

Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permettete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi. Clicca qui e aiutaci ad informare ⬇️.

Articoli recenti

Rubriche