martedì 21 Maggio 2024
HomeAttualitàCentro Time Out a a rischio chiusura, la solidarietà de La Città...

Centro Time Out a a rischio chiusura, la solidarietà de La Città Cambia

SOMMA VESUVIANA. Dal movimento politico, La Città Cambia, riceviamo una nota che di seguito pubblichiamo.

Unico nel territorio dell’ASL NA 3 Sud, da circa 16 anni il Centro Diurno ‘Time Out’ rappresenta per tante persone un luogo di accoglienza e speranza, grazie al quale l’associazione Il Pioppo conduce operosamente la sua missione di contrasto ai fenomeni di dipendenze patologiche, in particolare alle sostanze stupefacenti.

Nonostante l’alto riconoscimento sociale che gode il centro, da dicembre 2015 l’Asl non esegue atti di liquidazione dei servizi, né provvede alla proroga del servizio scaduta a dicembre 2015, né completa l’avviso pubblico per l’affidamento del servizio (con scadenza dei termini di presentazione al 15 dicembre 2015).

Le tante richieste di attenzione da parte dell’associazione Il Pioppo sono rimaste inascoltate.

E’ UNA VERGOGNA! L’inefficienza dell’ASL oltraggia i diritti costituzionali dei cittadini.

Noi de La Città Cambia siamo perciò solidali alle operatrici e operatori di Time Out che si prodigano giornalmente per aiutare le tante persone che accoglie il centro, e sollecitiamo inoltre chi di dovere affinché sia garantito sul nostro territorio un servizio che in altri territori è ben più promosso e tutelato.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche