lunedì 4 Marzo 2024
HomeAppuntamentiA Madonna dell'Arco il laboratorio culturale 'Campania bellezza del Creato'

A Madonna dell’Arco il laboratorio culturale ‘Campania bellezza del Creato’

Sant’Anastasia. Una bella iniziativa al santuario di Madonna dell’Arco, sabato 26 febbraio  alle 18 si terrà l’inaugurazione del Laboratorio Culturale “Campania bellezza del Creato”. Il percorso laboratoriale e museale è stato ideato da Giuseppe Ottaiano per la valorizzazione e diffusione del patrimonio culturale, naturalistico e antropologico della nostra regione. Grazie alla collaborazione con il priore, padre Gianpaolo Pagano e la comunità dei frati domenicani, il laboratorio avrà la sede prestigiosa del santuario mariano e sarà un centro di scambio culturale e condivisione. Sarà installata anche la mostra artistica “Gocce d’Acqua”, composta da oltre 200 opere che raccontano, celebrano e contemplano il valore dell’acqua come elemento e bene insostituibile da conoscere e custodire. “Campania bellezza del Creato”, ospiterà, inoltre, attività e percorsi specifici dedicati al mondo della scuola.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche