domenica 26 Maggio 2024
HomeAttualitàAl concorso nazionale "Giovani idee cambiano l'Italia" otto i vincitori campani

Al concorso nazionale “Giovani idee cambiano l’Italia” otto i vincitori campani

ROMA – Si è tenuta nella capitale la premiazione del Concorso “Giovani idee cambiano l’Italia”.


Il concorso, promosso e coordinato dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le politiche giovanili e le attività sportive, è nato per sostenere la realizzazione di progetti innovativi.
4 le aree tematiche: innovazione tecnologica, utilità sociale e impegno civile, sviluppo sostenibile e gestione di servizi urbani e territoriali per la qualità della vita dei giovani.

Al bando hanno partecipato circa 15.000 giovani italiani tra i 18 e i 35 anni, organizzati in 3639 gruppi di almeno 4 componenti.

Dei 64 gruppi vincitori, otto i progetti di giovani campani premiati.
In particolare, nella sezione “Utilità sociale e impegno civile”, si è classificato un gruppo di giovani avellinesi in partenariato con il Forum Regionale della Gioventù della Regione Campania. Il loro progetto si intitola “Artisticamente – Circuito Giovani “Stefano Bucciero”. Il risultato ottenuto è frutto del lavoro di sette giovani tra i 22 ed i 31 anni, che prevedono la realizzazione-sperimentazione di centri-spazi per adolescenti e giovani dai 12 ai 30 anni nella “Comunità del Baianese”, un territorio periferico, linea di confine tra due realtà campane molto diverse: la provincia di Avellino e la provincia di Napoli. L’intenzione è realizzare un “Circuito Giovani”, dove, attraverso l’apprendimento non formale e l’utilizzo delle arti-terapia e dello sport, si miri al potenziamento dei processi di crescita individuale e allo sviluppo di una sana coscienza sociale. Verranno, infatti, utilizzate tecniche come il linguaggio musicale, l’espressione corporea, la drammatizzazione e la sperimentazione artistico-visiva.

Di seguito gli altri premiati campani. Per l’area Innovazione Tecnologica: Fiori Blu, Hermannfilm, Mercurio, Tag, Intellicom, Com Be Ser. Per l’area Sviluppo Sostenibile il progetto Coop. Sociale E.Co.Ni.R.

Ora, sarà l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa a gestire l’erogazione dei contributi e a monitorare la realizzazione dei progetti. L’Agenzia offrirà anche un servizio di affiancamento ai vincitori, per agevolarli negli adempimenti burocratici e per aiutarli a perfezionare la fattibilità dei progetti.

Alla premiazione era presente Michele Corleto, Presidente del Forum Regionale della Gioventù della Campania, orgoglioso della progettualità messa in campo dai giovani campani. “E’ nostra intenzione – ha dichiarato Michele Corleto – presentare tutti i progetti anche in Campania, perché idee innovative come queste vanno diffuse creando un effettivo “sistema di rete” tra i giovani campani, una vera e propria comunità. Occorre determinare un effetto cascata, di emulazione e di conoscenza. Occorre ricostruire la rete tra noi giovani, facendo capire che non si è soli. Ora inizia il difficile per i ragazzi: mettere in pratica ciò che fino a ieri era solo scritto sulla carta. Ma grazie alla collaborazione del Forum Regionale della Gioventù verrà attivato un lavoro integrato con le istituzioni scolastiche, i Comuni, i gestori di locali pubblici ed i Forum Giovanili comunali e Provinciali”.

Gabriella Castiello

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche