martedì 18 Giugno 2024
HomeCultura e SpettacoliAl Neapolis Festival i turisti risparmiano: solo 15 Euro per i REM...

Al Neapolis Festival i turisti risparmiano: solo 15 Euro per i REM ed Elio e le Storie Tese

NAPOLI – Il Carpisa Neapolis Festival 2008 in una nuova formula per i turisti di ogni età.


Un voucher di soli 15 Euro per chi soggiornerà due notti in uno degli alberghi convenzionati Easy Napoli. Il kit eventi propone un’offerta davvero irresistibile: l’ingresso ai due concerti più attesi di tutta la kermesse. Si tratta dei REM, in programma mercoledì 23 luglio, e di Elio e le Storie Tese, in calendario giovedì 24 luglio.
I concerti si terranno presso l’Arena Flegrea – Mostra D’Oltremare – alle ore 21.00

Alla cassa accrediti il voucher sarà convertito in un abbonamento per i due concerti.

Per ricevere l’abbonamento è necessaria la prenotazione al numero 081.240 4276

INFO: www.neapolis.it; www.myspase.com/neapolisfestivalpage

Per ulteriori info sul pacchetto viaggio consultare www.easynapoli.it

Gabriella Castiello

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche