domenica 21 Aprile 2024
HomeAttualitàAmbulanze nel corteo del neo sindaco, Asl Salerno sospende la convenzione

Ambulanze nel corteo del neo sindaco, Asl Salerno sospende la convenzione

CAPACCIO PAESTUM (SA). Ambulanze nel corteo del neo sindaco, i provvedimenti dell’Asl Salerno non si sono fatti attendere. Dopo la sfilata con le ambulanze che ha “festeggiato” l’elezione a sindaco di Franco Alfieri, l’Asl ha comunicatO di “aver adottato due provvedimenti di sospensione del rapporto convenzionale in essere per il servizio Trasporto Infermi relativamente a: Associazione Croce Azzurra P.A. Città di Capaccio Associazione Croce Azzurra P.A. Città di Agropoli. Ciò nelle more della conclusione dell’istruttoria per eventuali successivi provvedimenti”. La decisione è stata ratificata in mattinata dal commissario straordinario Mario Iervolino che, in seguito alle indagini avviate dai carabinieri, ha adottato due provvedimenti di sospensione del rapporto convenzionale con la onlus che gestiva il servizio trasporto infermi.
Cinque ambulanze della “Croce Azzurra” la sera del 9 giugno aveva partecipato ai festeggiamenti per l’elezione del primo cittadino di Paestum, sfilando per le strade della città a sirene spiegate. L’episodio, all’indomani del turno di ballottaggio, era stato denunciato in un video dal consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Michele Cammarano. Mercoledì scorso i carabinieri della Compagnia di Agropoli, guidati dal capitano Francesco Manna, insieme ai militari del Nas avevano controllato le sedi della Croce Azzurra ad Agropoli e Capaccio Paestum identificando e multando i cinque autisti che erano alla guida dei mezzi di soccorso durante i festeggiamenti, contravvenzionandoli per l’uso improprio dei segnali acustici.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche