sabato 23 Ottobre 2021
HomeAttualitàAngri. Completata rete fognaria, passo avanti verso risanamento fiume Sarno

Angri. Completata rete fognaria, passo avanti verso risanamento fiume Sarno

Angri. Si è svolto questa mattina, presso il Comune di Angri, il tavolo tecnico tra Gori, Ente Idrico Campano e Amministrazione Comunale, per discutere del completamento della rete fognaria e confrontarsi sulle scelte progettuali che saranno messe in campo. Un’opera di cui Gori è soggetto attuatore, finanziata dalla Regione Campania per 6.500.000,00 euro, che si inserisce nell’ambito del più ampio protocollo di intesa siglato tra Regione Campania, Ente Idrico Campano e Gori per il completamento degli interventi fognario-depurativi nel bacino idrografico del fiume Sarno. Oggetto dell’intervento è il completamento della rete fognaria parzialmente realizzata dalla Regione Campania che, al termine dei lavori, potrà entrare in esercizio consentendo il collettamento dei reflui all’impianto di depurazione di Scafati, per la zona sud, e di Angri, per la zona Nord, eliminando in tal modo gli scarichi che attualmente hanno recapito nel canale San Tommaso. Si realizzerà, inoltre, l’estensione della rete fognaria in quelle zone del territorio non ancora servite. L’opera, una volta ultimata, consentirà di portare a depurazione i reflui di ulteriori 25.000 abitanti e di estendere il servizio fognario per 3300 abitanti.
“Gori sta portando avanti un’interlocuzione costante con le amministrazioni comunali relativa alle opere che stiamo realizzando e realizzeremo nel prossimo futuro. Siamo certi, infatti, che la strategia da mettere in campo per il potenziamento delle infrastrutture sia quella della condivisione e della collaborazione, anche con l’obiettivo di contribuire attraverso un operato congiunto al risanamento del fiume Sarno e dei suoi affluenti” – le parole dell’Amministratore Delegato di Gori, Vittorio Cuciniello.
Un impegno, quello per il risanamento del bacino idrografico del Sarno, che prosegue anche attraverso alcuni progetti di sostenibilità ambientale tra cui “Energie per il Sarno”, il tavolo di confronto permanente a cui hanno aderito i sindaci delle 33 amministrazioni comunali ricadenti nel territorio sarnese, con l’obiettivo di tenere aperto un canale di dialogo destinato all’ascolto e al coinvolgimento della comunità, alla condivisione dei progetti e alla corretta informazione sulle opere in corso.
“Un incontro molto proficuo, necessario e voluto, poiché abbiamo segnalato le esigenze del nostro territorio, strada per strada, analizzandole da vicino. Inoltre, siamo stati rassicurati che per dicembre saranno completati i lavori sulla linea con il canale San Tommaso. Bisogna continuare su questa strada, in sinergia, affinché tutti gli interventi previsti siano atti a risolvere molti dei problemi che riscontra tutta la città quando piove” sottolinea il Sindaco, Cosimo Ferraioli.
“Un’altra buona notizia per il risanamento del bacino idrografico del Sarno, un obiettivo da raggiungere a tutti i costi ed al più presto. La sinergia tra Ente Idrico Campano, Regione Campania e Gori, sta producendo risultati concreti. Siamo determinati a proseguire su questa strada per risolvere al più presto possibile una delle principali criticità ambientali a livello europeo. Ce lo chiedono i cittadini. Ce lo impone l’obbligo morale che abbiamo verso le future generazioni alle quali vogliamo lasciare un ambiente sano e un mare pulito” conclude il Presidente dell’Ente Idrico Campano, Luca Mascolo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti