lunedì 20 Maggio 2024
HomeAppuntamentiBoscoreale. Domenica 4 febbraio mercato della Terra con Slow Food Vesuvio

Boscoreale. Domenica 4 febbraio mercato della Terra con Slow Food Vesuvio

Boscoreale. Domenica 4 febbraio Slow Food Vesuvio ed il Comune di Boscoreale inaugurano il primo MERCATO DELLA TERRA alle ore 9 in piazza Vargas. Un mercato di agricoltori e artigiani del cibo che lavorano secondo i principi dell’associazione della chiocciola: BUONO PULITO E GIUSTO. Il mercato offre la possibilità di fare la spesa direttamente dai contadini dei territori della Campania, in prevalenza quelli dell’area vesuviana. Gli AGRICOLTORI saranno presenti al banco di vendita, sarà quindi possibile conoscerli e fare domande, acquistare i loro prodotti. Utilizzano tutti criteri di AGRICOLTURA BIOLOGICA E SOSTENIBILE, nel rispetto dell’ambiente e seguendo la stagionalità dei prodotti. I prodotti sono quelli tipici del territorio del Vesuvio e di altri areali della Campania, che molto spesso abbiamo dimenticato. In questa stagione ci sono le torzelle, i cavoli, i broccoli, friarielli, noci, castagne, arance, ci saranno allevatori e casari., produttori di vino e birra artigianale. Sicuramente non saranno presenti sui banchi le melanzane, le zucchine, i pomodori e preoccupatevi quando li vedete sui banchi di vendita in questa stagione Ci saranno anche le conserve, confetture, i legumi essiccati, l’olio extravergine di olivai e altri prodotti da dispensa.
Per ogni mercato sono previsti laboratori del gusto e presentazioni. Domenica 5 febbraio alle ore 12 con i nostri agricoltori avrà luogo il laboratorio sulla MINESTRA MARITATA e le sue verdure. In degustazione la mitica minestra maritata e preparata del ristorante Cieddì di Portici.
Vi aspettiamo numerosi per il taglio del nastro alle ore 9. In concomitanza c’è la DOMENICA AI MUSEI GRATIS, è quindi prevista la visita all’Antiquarium di Boscoreale che è possibile raggiungere con la Coircumvesuviana.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche