lunedì 4 Marzo 2024
HomeComunicati stampaBoscoreale, successo per il concerto della "Grande orchestra sinfonica di Udmutria"

Boscoreale, successo per il concerto della “Grande orchestra sinfonica di Udmutria”

BOSCOREALE – Due ore di musica, applausi e bis per il concerto della Grande Orchestra Sinfonica della Repubblica di Udmutria, diretta dal maestro Leonardo Quadrini, che, al chiaror di luna, si è tenuto ieri sera nel suggestivo scenario del sagrato della parrocchia Immacolata Concezione, a ventiquattro ore dalle celebrazioni della festa patronale.
Atmosfera magica e giochi di luce, hanno fatto da cornice all’evento, unico nel suo genere per Boscoreale, che ha permesso agli amanti della musica sinfonica di gustare straordinari momenti.
Per una sera il sagrato della storica parrocchia Immacolata Concezione, che sorge in pieno centro storico, a pochi metri dal palazzo Municipale, si è trasformato in teatro all’aperto. Una serata che difficilmente si potrà dimenticare e che segna un nuovo corso per Boscoreale che, appena uscita dalla gravissima emergenza rifiuti, e dopo un lunghissimo commissariamento straordinario, sta ripartendo dalla cultura per rilanciare la sua immagine.
Oltre cinquecento persone sono state ammaliate dalle musiche dell’orchestra della Repubblica di Udmutria, proveniente dalla terra del grande compositore russo P. J. Chaikowschi, composta di cinquanta orchestrali e affiancata dal coro lirico del Teatro di Craiova istituito nel 1979 in una delle città più antiche della Romania, nella regione “Oltenia”; settanta coristi il cui repertorio spazia dalla musica tradizionale rumena, alla grande rappresentazione lirico-sinfonica corale.
A margine del concerto va sottolineato che c’è stato anche un momento di solidarietà sociale. L’amministrazione comunale, infatti, ha autorizzato la predisposizione di uno stand della sezione di Napoli dell’Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare, che in collaborazione con Telethon in questi giorni sta portando avanti il progetto Summer Telethon raccolta fondi “sotto l’ombrellone”, per continuare a sostenere la ricerca scientifica sulle malattie genetiche anche nel periodo estivo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche