venerdì 24 Maggio 2024
HomeComunicati stampaConcorso poetico "Città di Sant'Anastasia": ecco i premiati

Concorso poetico “Città di Sant’Anastasia”: ecco i premiati

SANT’ANASTASIA. La VII Edizione del Concorso Nazionale di Poesia “Città di Sant’Anastasia” ha i suoi vincitori. La giuria, composta dal poeta Ciro Carfora, dalla scrittrice professoressa Anna Gertrude Pessina, dal professor Gerardo Santella, dal poeta e saggista professor Raffaele Urraro, dall’Assessore alla Cultura del Comune di Sant’Anastasia, dottor Luigi De Simone, e coordinata dall’ideatore e organizzatore del concorso, poeta Giuseppe Vetromile, riunitasi nei giorni scorsi, ha infatti stilato la graduatoria finale dei vincitori e dei segnalati. Nessuna novità degna di rilievo, in questa settima edizione, sia per quanto riguarda il numero dei partecipanti, che si è mantenuto costante, sia per la qualità, sempre buona, dei testi presentati. La peculiarità, semmai, sta nella puntualità e nella riuscita di un evento che, nonostante le ovvie difficoltà di realizzazione, si ripresenta immancabilmente ogni anno, e per il settimo anno consecutivo, ottenendo sempre maggiori consensi sia dai partecipanti che dai critici e dagli operatori culturali che ben conoscono i tantissimi concorsi di poesia che si svolgono in Italia e che sovente hanno esiti e frequenze non sempre soddisfacenti! Il Concorso Città di Sant’Anastasia non sarà un concorso di grandissima rilevanza nazionale, per entità di premi messi a disposizione e per numero di partecipanti, ma ciò non toglie che si tratta, come dicevamo, e senza alcuna retorica, di un concorso serio, costante, trasparente, che premia la buona qualità e incoraggia gli esordienti, i giovani, e i talenti locali. D’altra parte non poteva essere altrimenti, considerata la grande competenza della Giuria, che per questa settima edizione si è avvalsa del contributo di due nuovi membri, il professor Urraro e il dottor De Simone, entrambi molto vicini al mondo della poesia. E grazie anche alla fiducia, al patrocinio e al sostegno offerti dall’Amministrazione Comunale di Sant’Anastasia, in particolare proprio dall’Assessorato alla Cultura, in questo ormai consolidato appuntamento con i migliori poeti italiani, che ha permesso agli organizzatori del concorso (il Circolo “IncontrArci” e il poeta Giuseppe Vetromile) di lavorare con serenità ed entusiasmo, con l’obiettivo di rendere il concorso sempre più affermato e qualificante nel vasto panorama dei premi letterari italiani, dando inoltre notorietà e lustro alla nostra cittadina vesuviana. Un grazie anche all’Ente Parco Nazionale del Vesuvio e alla Provincia di Napoli, Assessorato alla Pubblica Istruzione, che immancabilmente hanno concesso, anche per questa settima edizione, il loro Patrocinio morale, mettendo a disposizione dei premiati e dei segnalati interessanti pubblicazioni artistiche. I premiati di quest’anno: per la sezione a tema libero al primo posto è risultato il poeta Rodolfo Vettorello, di Milano; al secondo Marcello De Santis di Tivoli, Roma, e al terzo Umberto Vicaretti, di Luco dei Marsi, L’Aquila. A seguire, un premio speciale della giuria a Pasquale Balestriere di Barano d’Ischia, Napoli. Per la sezione dedicata all’ambiente e territorio vesuviano, al primo posto si è classificato il poeta Adolfo Silveto, di Boscotrecase, Napoli, mentre al poeta Lenio Vallati di Sesto Fiorentino, Firenze, sarà conferito il premio “Napoli Cultural Classic” offerto dalla poetessa Anna Bruno, vicepresidente dell’omonima Associazione nolana. Erlinda Guida, di Frattamaggiore, Napoli, riceverà invece il primo premio per la sezione “Giovani”, mentre al giovane poeta anastasiano Raffaele Liguoro andrà il primo premio per la sezione “Autori locali”. Come sempre, infine, oggetti in rame dell’artigianato locale saranno offerti ai poeti segnalati delle varie sezioni. La cerimonia di premiazione, alla quale tutti sono invitati, è prevista per il prossimo 18 aprile, in luogo da stabilirsi.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche