martedì 21 Maggio 2024
HomeAttualitàCoronavirus. Dall'Opposizione proposte per aiutare le famiglie in difficoltà

Coronavirus. Dall’Opposizione proposte per aiutare le famiglie in difficoltà

Somma Vesuviana. Riceviamo una nota che di seguito pubblichiamo.

I consiglieri di opposizione di Somma Futura e la consigliera Lucia Di Pilato unitamente al Movimento “Insieme per Somma”, Sndrea Scala e Maria Rosaria Raia, nell’ottica di una collaborazione con l’amministrazione formulano alcune proposte a sostegno dei cittadini.
In un momento di grossa crisi come quella che sta attraversando il nostro paese l’amministrazione deve fare un grande sforzo per stare accanto ai cittadini in difficoltà.
È il momento di racimolare quanti più soldi possibili (magari spostandosi da voci di bilancio che in questo momento non fanno capo a servizi essenziali) e far partire un GRANDE PIANO A SOSTEGNO DELLE FAMIGLIE.
Tre sono i settori sui quali intervenire:
1) Il primo è quello degli alimenti.
C’è la necessità di assicurare generi di prima necessità a chi in questo momento non può lavorare e prevedere UN PACCO ALIMENTARE.
È indispensabile un censimento veloce attraverso anche una autodichiarazione per tutte le persone che non stanno lavorando (negozi chiusi, lavoratori autonomi ecc) e consegnare il pacco a prescindere dai requisiti reddituali.
L’ultima volta è stato fatto dall’amministrazione Piccolo, grazie all’Assessore Salierno, con una somma di 11.000 euro erano previsti circa 100 pacchi mensili per 9-10 mesi consegnati dalla protezione civile locale.
La misura potrebbe alleggerire il carico di parecchie famiglie.
2) FARMACI
Così come gli alimenti ampliare a più persone e per tutto il tempo della crisi la possibilità di ricevere il bonus farmaceutico.
Anche tale misura è stata introdotta dall’amministrazione Piccolo e poi fortunatamente prorogata.
La spesa non grava sulle casse comunali in quanto – almeno all’epoca del’ introduzione – la somma impiegata proveniva dagli utili che il consorzio farmaceutico di gestione delle farmacie comunali versava al comune annualmente.
3) AFFITTI
Nell’ottica di un concreto intervento l’amministrazione può anticipare i rimborsi per le c.d. “domande dei fitti”.
Per tutti quelli che hanno fatto domanda e che sono in graduatoria ma in attesa da anni si potrebbero anticipare alcune quote.
Sono soldi corrisposti dalla Regione e che poi l Ente riavrà accreditati.
Siamo disponibili a qualsiasi confronto e forma di collaborazione, soprattutto in questo momento, affinché si possa adottare qualsiasi misura di sostegno per le famiglie in difficoltà.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche