martedì 21 Maggio 2024
HomeAttualitàEmergenza Covid-19, circo bloccato a Somma: l'appello di don Nicola

Emergenza Covid-19, circo bloccato a Somma: l’appello di don Nicola

SOMMA VESUVIANA. Emergenza coronavirus, dopo il decreto del presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il circo che nei giorni scorsi ha fatto tappa a Somma Vesuviana è rimasto bloccato. L’appello di don Nicola per aiutare gli operatori.

L’appello sui social del parroco don Nicola De Sena per il circo che purtroppo è rimasto bloccato a Somma Vesuviana per l’emergenza coronavirus. Tutti gli operatori “circensi” hanno bisogno di alimenti tra cui una bambina di 10 mesi. Anche gli animali necessitano di approvvigionamento, di seguito l’appello di don Nicola:

“Qui a Somma Vesuviana è stanziato un Circo.
Poichè sono proibiti spettacoli, ora si trovano in gravi difficoltà, sia per il loro sostentamento, sia per l’approvvigionamento degli animali.
C’è urgenza di recuperare viveri alimentari per 12 persone e, in più c’è una bambina di 10 mesi che ha urgenza di omogeneizzati e latte PLASMON 2 o UMANA.
Aiutiamo questi nostri amici in seria difficoltà.
Compatibilmente con le disposizione del Decreto, potete portare tutte queste cose alla Chiesa del Carmine a Somma Vesuviana (aperta fino alle 19:00 e domani dalle 9 alle 11:30) così loro verranno a ritirare tutto.
Grazie in anticipo per la vostra generosità!”

I vigili urbani, dopo la raccolta, accompegneranno il parroco fin dove è situato il circo e si assicureranno che tutto si svolgerà con le “precauzioni” consentite dalla legge.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche