venerdì 14 Maggio 2021
HomeAttualitàEmergenza freddo, Napoli: stazioni aperte anche di notte per accogliere clochard

Emergenza freddo, Napoli: stazioni aperte anche di notte per accogliere clochard

A partire da oggi, giovedì 5 gennaio 2017, una ondata di gelo si abbatterà su Napoli  e sulla Campania, facendo precipitare le temperature. Prevista neve anche a bassa quota.

Per far fronte all’emergenza, l’Anm (Azienda Napoletana Mobilità) e il Comune di Napoli hanno deciso di tenere aperte tutta la notte le stazioni di Museo e Vanvitelli della Linea 1 della metropolitana per consentire ai senzatetto di trovare riparo durante le ore più fredde.

Per ragioni di sicurezza, sarà aperto un solo ingresso: via Gagliardi (stazione Museo) e via Bernini (stazione piazza Vanvitelli, Vomero.

“Un doveroso e sentito supporto” – ha dichiarato l’amministratore unico di ANM, Alberto Ramaglia, al Piano di emergenza freddo messo a punto anche quest’anno dall’assessorato al welfare del Comune di Napoli”.

“Come per gli anni scorsi – afferma l’assessora al Welfare Roberta Gaeta – già dall’inizio dell’inverno siamo stati tempestivi nel fronteggiare l’emergenza freddo con un programma coordinato e strutturato di azioni volte a garantire la tutela delle persone in situazione di estrema fragilità”.

“Prevediamo, oltre all’apertura delle stazioni della metropolitana finché non termineranno le ondate di gelo, l’intervento delle tre Unità Mobili di Strada già attive sul territorio accanto alla Centrale Operativa Sociale”.

“Come amministrazione comunale, svolgiamo una funzione di regia e coordinamento, mettendo in rete le risorse e dando vita ad un sistema integrato di solidarietà per fornire supporto, accoglienza, informazioni, sostegno, pasti caldi e coperte”.

“Siamo sempre in prima linea per rispondere ai bisogni dei cittadini e rendere vivibile la nostra Città anche nei momenti di maggiore rigidità delle temperature. Ringrazio l’ANM per il sentito supporto” – ha concluso l’assessore Gaeta.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)

Articoli recenti