lunedì 20 Maggio 2024
HomeAttualitàFederconsumatori Campania, Stornaiuolo: “Inaccettabile la situazione di piazza don Diana a Casalnuovo”

Federconsumatori Campania, Stornaiuolo: “Inaccettabile la situazione di piazza don Diana a Casalnuovo”

Casalnuovo di Napoli – Cresce l’attenzione intorno alla situazione di degrado di piazza don Giuseppe Diana a Tavernanova. Solo pochi giorni fa la piazza, intitolata alla memoria del sacerdote assassinato dalla camorra per il suo impegno antimafia, è stata vandalizzata, una scritta è comparsa lungo tutto il muretto perimetrale della piazzetta della periferia casalnuovese.

Oltre allo sgomento dei residenti, che hanno dato le colpe all’attuale amministrazione per la situazione di abbandono in cui versa la piazza, anche il presidente regionale della Federconsumatori ha commentato aspramente l’accaduto.

“Federconsumatori è da sempre attenta alle esigenze ed ai bisogni dei cittadini. La sicurezza, soprattutto quando riguarda i bambini, deve essere una priorità, sempre” – scrive su Facebook Rosario Stornaiuolo – “Non è possibile accettare che una piazza, tra l’altro in prossimità di una chiesa, sia nelle condizioni descritte nell’articolo. Diviene prioritario ripristinare una situazione di decoro e di sicurezza, per tutelare i cittadini e per dare un buon esempio ai bambini”

“E poi, l’acqua è di tutti : aggiustate la fontanina!” conclude il presidente di Federconsumatori Campania.

La scritta sul muro della piazza è solo la goccia che ha fatto traboccare il vaso, da tempo i residenti lamentavano l’assenza dell’amministrazione cittadina relativamente ai problemi di piazza don Giuseppe Diana. Solo pochi mesi fa una cabina contenente cavi elettrici è andata in fiamme, la fontanina della piazza non è funzionante, ci sono panchine scritte e dissuasori rotti.

Sicuramente tutte le colpe non sono solo dell’amministrazione, ma senz’altro l’attuale primo cittadino potrebbe attivarsi per ripristinare al più presto una situazione di decoro.

La piazza è intitolata a don Giuseppe Diana, motivo in più per dimostrare che lo Stato c’è.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche