mercoledì 8 Dicembre 2021
HomeAttualitàFurto a scuola, concerto di solidarietà per raccogliere fondi

Furto a scuola, concerto di solidarietà per raccogliere fondi

NAPOLI – È molto più di un concerto celebrativo quello che si è tenuto ieri pomeriggio, alle ore 18.30 presso la Chiesa San Giuseppe dei Falegnami (Parrocchia Sacra Famiglia al Rione Luzzatti) in Via Carlo Bussola, 5 a Napoli.

L’iniziativa, promossa in collaborazione con l’Opera Sacra Famiglia e con l’Istituto Comprensivo Ruggero Bonghi, vuole celebrare il ventennale della fondazione di Famiglia Murialdo e sensibilizzare la cittadinanza al sostegno delle attività di educativa che si realizzano a favore dei minori a rischio nel quartiere Poggioreale.

Proprio nel quartiere, l’istituto Comprensivo Ruggero Bonghi, ha subito nel giro di poche settimane due furti. Per ben due volte i ladri hanno portato via gli strumenti musicali dalla scuola e, in una delle due occasioni, sono state trafugate anche le lavagne interattive. Un danno enorme, per un istituto che rappresenta uno dei presidi scolastici più importanti del territorio, sempre in prima linea con progetti e iniziative.

Di qui la scelta, da parte dell’associazione Famiglia Murialdo, di organizzare un concerto di sostegno all’istituto, coinvolgendolo nella celebrazione del ventennale della fondazione. L’istituto comprensivo Ruggero Bonghi sta raccogliendo fondi per ricomprare tutti gli strumenti musicali, attraverso mercatini di solidarietà che coinvolgono l’intero quartiere: il concerto di domani, dunque, è un altro passo per fare in modo che la scuola riprenda la sua piena attività sul territorio.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti