martedì 23 Aprile 2024
HomeArte & CulturaIl blu del mare e il nero del vicolo: Francesco Paolo Oreste...

Il blu del mare e il nero del vicolo: Francesco Paolo Oreste ci svela la Napoli nascosta

“In un mare senza blu”: un titolo che evoca il mistero e la profondità del mare, ma anche la desolazione e la lotta per la sopravvivenza. Questo nuovo romanzo di Francesco Paolo Oreste, pubblicato da iDobloni Enigmi, dal 12 marzo in libreria, ci conduce nelle strade di Napoli, una città ai margini, sfruttata e abbandonata.

Michele, Ciro e Mario, tre ragazzini di Vico Stella, affacciati sul Golfo di Napoli, condividono un’amicizia indissolubile. Nei loro occhi risplende il blu del mare, eppure la vita nel Vicolo Nero (così ribattezzato) non è facile. Michele, ancora un ragazzino, impugna una pistola per la prima volta, e Ciro, troppo sensibile, cerca di sfuggire alle anime oscure del vicolo. Mario, come plastilina, si lega per sempre alle vite dei suoi amici.

Il romanzo esplora scelte, compromessi, gabbie e libertà. La Napoli dei vicoli, degli emarginati e dei diversi diventa il palcoscenico di una storia che racconta la dura esistenza di chi non ha scelta, dove le speranze, nate guardando il blu del mare, sono destinate a durare poco. Francesco Paolo Oreste dipinge un affresco contemporaneo, senza sentimentalismi, ma con forza e determinazione.

Una lettura che ci immerge nelle profondità di un mare in cui il blu non è per tutti.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche