mercoledì 22 Maggio 2024
HomeAppuntamentiIl Comune di Sant'Anastasia istituisce il "Giorno del Gioco"

Il Comune di Sant’Anastasia istituisce il “Giorno del Gioco”

Il “Giorno del Gioco”, che vedrà la prima edizione quest’anno, venerdì 12 maggio dalle 9.30, coinvolgerà per tutta la mattinata in via Roma bambine e bambini, ragazze e ragazzi delle scuole anastasiane e adulti di Sant’Anastasia, tra cui molti genitori, una parte dei soci del Centro Anziani e i ragazzi “Diversamente Uguali” sul tema sll’abbraccio.

Saranno coinvolti dai piccoli della Scuola dell’Infanzia ai bambini della Scuola Primaria, che in queste ultime settimane hanno imparato le canzoni dell’artista che si esibirà con loro venerdì. Parteciperanno, poi, i ragazzi della Scuola Secondaria di Primo e Secondo Grado che hanno preparato, insieme ad i loro insegnanti, teli sul tema della manifestazione, che faranno da decorazione ai balconi dei palazzi di via Roma.

Il tema dell’abbraccio sarà perfettamente esplicato dall’ospite d’onore di questa iniziativa: la Volpe Sophia, personaggio nato dalla mente dell’artista e cantautore Andrea Lucisano, esperto in educazione non formale, che si esibirà per grandi e piccoli con quattro dei suoi brani più famosi, di cui l’ultimo ha per titolo proprio “L’Abbraccio”.

Sul tema di quest’anno, si è così espressa l’Assessore alle Politiche Sociali Cettina Giliberti: «Ci si abbraccia quando ci si vuole bene e ci si ama, quando in squadra si vince, quando ci si unisce, quando si culla un bambino in fasce…abbracciarsi è essere insieme. E questo è il motivo della scelta del tema dell’abbraccio per la prima edizione del Giorno del Gioco. L’intento è quello di dare il giusto rilievo alle connessioni tra le persone, all’incontro dei più piccoli con i più grandi, all’ intreccio tra le diverse generazioni, alle esperienze sensoriali del tatto. Sono fermamente convinta del fatto che giocare è una cosa seria e che debba coinvolgere tutti.»

«Il gioco è una componente fondamentale della vita dei bambini perché contribuisce al loro benessere. Una città degna di questo nome deve pensare appunto alla crescita dei suoi piccoli cittadini, contemplando iniziative a loro dedicate e pensando ad una città sempre più a misura di bambino. Diffondere la cultura del gioco significa innalzare la qualità della vita.» Con queste parole il Sindaco del Comune di Sant’Anastasia, Carmine Esposito, ha raccontato la prima edizione del “Giorno del Gioco”.

Numerose postazioni di gioco arricchiranno l’intera Via Roma, dando occasione al pubblico di cimentarsi in attività ludiche come tiro a segno, tiro al barattolo, il twister e la pesca, senza dimenticare gli spettacoli di giocoleria, magia e freestyle. Originale, a tal proposito, è il Ludobus GIOCAORA, ove tutti potranno divertirsi con i giochi di un tempo costruiti in legno. Inoltre, a metà mattinata sarà proposto un momento di merenda, grazie al generoso contributo delle seguenti attività commerciali del territorio: Panificio ‘A Jass, Antico Panificio, Do.De.Ca., Fella, Panificio “Le Signorine”, Panificio Falò, Panificio Liguori, Panificio Odino, Panificio Porricelli, Pathos, Squisito, Supermercati Piccolo, Supermercati Sole 365, Panificio Sweet Pane.

Il “Giorno del Gioco” è un progetto che rientra nella serie di eventi proposti da S.T.ART., l’iniziativa promossa dal Comune di Sant’Anastasia (NA) e inclusa nel Cartellone degli Eventi della Città Metropolitana di Napoli, che rinnova la promessa di voler divertire, stupire ed emozionare il proprio pubblico.

Le scuole che hanno accolto con entusiasmo la partecipazione al Giorno del Gioco sono il I I.C. “Tenente Mario De Rosa”, guidato dalla Dirigente dottoressa Adele Passaro, il II I.C. “Leonardo da Vinci”, cui Dirigente Scolastico è il professor Massimiliano Zembrino, l’I.I.S. “Luca Pacioli”, guidato dalla professoressa Rosalba Sorrentino, l’Istituto Parificato Paritario “La Prima Stella”, diretto dai fratelli Rianna.

L’amministrazione comunale di Sant’Anastasia invita la cittadinanza tutta a partecipare al “Giorno del Gioco”, e a scoprire quanto un sorriso sincero possa farci sentire di nuovo bambini.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche