martedì 23 Aprile 2024
HomeAttualitàImportante operazione di "Rescue" salva ancora una volta gli immobili all' asta...

Importante operazione di “Rescue” salva ancora una volta gli immobili all’ asta del debitore esecutato

Portato a termine con successo il business rescue di TRE attività imprenditoriali esercenti sul territorio vesuviano.
Complesso ed articolato il piano di salvataggio e rilancio delle aziende interessate che ha ricevuto la condivisione di tutti i creditori.
Giordano Rescue, società che ha sede a Somma Vesuviana, e il pool di professionisti investiti nella complicata operazione di salvataggio hanno gestito la crisi di tre famiglie, coobbligate con fideiussioni personali nei confronti dei creditori, per debiti derivanti da una florida attività imprenditoriale successivamente trovatasi in condizione di dissesto a causa di una serie di eventi sopravvenuti nella prima decade degli anni 2000.
La vicenda trae origine da un pignoramento immobiliare avviato nel 2011 che per varie vicissitudini è arrivato ai primi tentativi di vendita solo nel 2023.
Giordano Rescue ( nel caso specifico Francesco Giordano e Fioravante Ciniglio) e lo studio legale Ricci Liguori & Partners (In particolare l’avvocato Claudio Liguori), con l’intervento dei professionisti Gaetano Fusco e Raffaele Infante hanno gestito la crisi azionando due distinte leve operative. “Inizialmente si è fatto ricorso all’utilizzo delle misure in tema di sovraindebitamento previste dal nuovo codice della crisi di impresa”, spiega Francesco Giordano che ha seguito il caso come advisor finanziario, “Successivamente si è posta in essere anche un’attività stragiudiziale, aprendo delle trattative con tutti i creditori per una soluzione a saldo e stralcio. L’attività stragiudiziale ha avuto pieno successo: l’importo complessivamente dovuto ammontava ad 800.000 euro circa che è stato definitivamente stralciato con un importo pari ad 350.000 euro, con un abbattimento del debito originario di circa il 70%.
L’operazione di “rescue” consentirà ai debitori di preservare il proprio patrimonio immobiliare e soprattutto di rilanciare le proprie attività di impresa”. Ottima soluzione se si considera che con l’intervento dei professionisti legali e finanziari i creditori con la misura di saldo e stralcio, nonostante la riduzione di circa il 70% dei propri crediti, hanno comunque trovato una migliore soddisfazione rispetto a quella ottenibile con la liquidazione del patrimonio.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche