domenica 23 Gennaio 2022
HomeCultura e SpettacoliIl IV Istituto comprensivo di Sant’Anastasia presenta il suo inno

Il IV Istituto comprensivo di Sant’Anastasia presenta il suo inno

SANT’ANASTASIA. Non solo musica e canto per gli alunni del IV Istituto comprensivo di Sant’Anastasia, plesso via Rosanea ma anche la presentazione del suo primo inno.

I ragazzi  della scuola media del quarto istituto comprensivo di Sant’Anastasia, plesso via Rosanea , nei giorno scorsi alla presenza  del sub commissario Giuseppe Amore, del dirigente scolastico Angela De Falco e del vice preside Umberto Ferrara hanno eseguito in modo esemplare uno spettacolo musicale. I genitori dei piccoli musicisti, orgogliosi come sempre hanno visto esibire in canti e melodie i propri figli che armati di flauto hanno reso un’atmosfera suggestiva ed emozionante. Coro e musicisti sono stati coordinati e diretti dai docenti Adolfo Squitieri, Pasquale Mosca e Rosa Saporito. Genitori e istituzioni presenti per la prima volta hanno ascoltato l’inno della scuola scritto dal maestro Pasquale Mosca ed eseguito dai piccoli musicisti. “Il nostro istituto ha molte iniziative che lo caratterizzano e negli anni l’hanno fatto affermare sul territorio, con il quale ha un dialogo ed ora ha anche il suo inno. Un canto che fa capire quanto è importante il lavoro del nostro corpo insegnante e come tutto il nostro lavoro sia proiettato verso gli alunni, che devono trovare in noi un amico vero, che li accompagna nel prepararsi bene e dare il meglio”, dice la dirigente scolastica Angela De Falco, visibilmente emozionata e soddisfatta dell’operato degli alunni e del corpo docente. Con molta ammirazione anche il sub commissario, Giuseppe Amore, si è detto impressionato dalla bravura dei ragazzi: “Nel rivolgere a tutti gli auguri per la Pasqua mi complimento con voi ragazzi e con gli insegnanti per il concerto che avete preparato e in particolare per il vostro inno”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti