giovedì 8 Dicembre 2022
HomeAppuntamentiLa città di Teverola alla ribalta col premio "Forchia - I versi...

La città di Teverola alla ribalta col premio “Forchia – I versi non scritti”

Le oltre 400 opere pervenute alla 3a edizione del premio “Forchia”, hanno reso incandescente la serata premiale tenutasi lo scorso 28 settembre, nella sala consiliare del comune di Teverola (Ce), occupata dai numerosi autori intervenuti da ogni parte d’Italia e da una buona rappresentanza di cittadinanza, tra i quali spiccava la presenza del sindaco e del parroco in loco.

La giuria ha valutato attentamente le poesie decretando un nugolo di finalisti. Ai più meritevoli di essi sono state conferite menzioni d’onore e premi speciali, mentre il podio è stato appannaggio di Antonella Di Siena, 1^ classificata con la poesia “A Soumaila Sacko”; 2^ classificata con “Versi per chi ama la verità”, Laura Barone; 3^ classificata Graziella Oppo con “Nel fluttuante limbo dell’anima”.

La soddisfazione dell’ottimo risultato conseguito è affiorata nelle parole dell’emozionatissimo Aldo Forchia, autentica “anima” del premio. “L’associazione culturale “I versi non scritti” e la Famiglia Forchia, ringraziano sentitamente tutti coloro che hanno aderito e contribuito alla riuscita dell’evento poetico e culturale. Un grande ringraziamento ai poeti presenti e non, agli sponsor Nicola Marino, farmacia Zagarià, dea bendata, i parrucchieri Manna, tabacchi D’agostino, tabacchi Tozzi e Raffaele Pellegrino. Alle associazioni che hanno aderito all’evento e in particolare a città viva, noi donne, bikers e music art. All’amministrazione comunale, capeggiata da Tommaso Barbato, sensibile e volenterosa!”.

Inoltre, il Forchia ringrazia “Chi, nella fase di realizzazione, ha contribuito in maniera fattiva, come l’assessora Maria Rosaria Colella, Amelia Martino, Mary Improda, Alfonso Fattore, Crescenzo Salve e Gino Pezzella. Un plauso va tutti i consiglieri e all’amico Michele Cipriano. Un grandissimo “grazie” alla cittadinanza tutta, per aver dimostrato, in questa occasione, attenzione alla cultura poetica. Un ringraziamento agli artisti Anna Poerio Riverso, Francesco Festa, Maria Bucchino, Antonio Colella, che hanno esposto le loro opere pittoriche; ai musicisti Pinto Carmine e l’allievo Biagio Schettino, Michele Oliva e la moglie Mariella, l’istrionico Ciro Biondino. Abbiamo molto apprezzato gli interventi di Amando Pirolli e del Parroco. E, in ultimo, sono grato ai miei compagni di viaggio, ovvero al prof. Pasquale Gnasso Editore, a Diego de Nadai, a Meggy Pennini e al prof. Orlando Limone! Buona vita e buona poesia a tutti! Arrivederci alla prossima edizione!”.

Un sontuoso buffet ricco di prelibatezze tradizionali e prodotti tipici della terra casertana, ha concluso la serata tra il gradimento dei numerosissimi intervenuti, immortalati da uno scambio di foto che ha accomunato poeti, autorità e cittadini nel segno della cultura, con ciliegina eccelsa la Poesia.

A testimonianza del gradimento del premio vista dagli autori partecipanti, prendiamo come esempio l’asserzione della poetessa capitolina Valeria Tufariello. “Ricevo la Menzione d’onore alla 3^ edizione del premio Forchia 2019 “I versi non scritti”, con un’altra mia poesia, ed è di nuovo emozione. Sono commossa dalle parole della giuria che mi ha definito “poetessa raffinata”. Un ringraziamento particolare a chi mi ha supportata e sopportata sempre, spingendomi ad osare e a continuare a (de)scrivere le mie emozioni. Grazie a tutta l’organizzazione che ha reso possibile tutto quanto, regalandomi un altro prezioso ed indelebile ricordo”.

L’appuntamento è per la prossima edizione 2020, nella certezza di poter assistere a sempre nuove emozioni e al propagarsi del premio “Forchia” non solo dal punto di vista numerico dei partecipanti, ma soprattutto sul piano qualitativo ed emozionale.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti