mercoledì 1 Dicembre 2021
HomeAttualitàLutto per i napoletani, è morto al Gemelli di Roma Luciano De...

Lutto per i napoletani, è morto al Gemelli di Roma Luciano De Crescenzo

Egea - Black Friday

ROMA- NAPOLI. Lutto per gli “uomini d’amore”, si è spento a Roma all’età di quasi 91 anni il grande Luciano De Crescenzo.

Napoli piange la scomparsa del grande Luciano De Crescenzo, morto a Roma oggi dopo alcuni giorni di ricovero all’ospedale Gemelli. Classe 1928, nato a Santa Lucia a Napoli,  De Crescenzo nella sua poliedrica vita è stato ingegnere, sceneggiatore, attore, regista e negli anni della giovinezza anche un grande amante dello sport. Esordì come scrittore con “Così parlò Bellavista”, libro cult da ormai quarant’ anni. Seguirono a quello che fu un vero e proprio successo editoriale e cinematografico, altri quarantaquattro libri tradotti in ventuno lingue. Grazie alla sua teoria sul “reinventarsi”, De Crescenzo lasciò il posto da ingegnere all’IBM per potersi dedicare completamente all’attività di scrittore. Celebri le sue spiegazioni filosofiche “napoletanizzate” e il suo viscerale amore per la città dei suoi natali, Napoli, che ha raccontato per ben quattro decenni in ogni sua sfumatura. Il sindaco di Napoli intanto dichiara: “Esprimo il cordoglio profondo mio personale e della città di Napoli per la fine terrena del grande Luciano De Crescenzo, uomo di immensa cultura che ha saputo interpretare al meglio l’anima del popolo napoletano. Persona di estrema intelligenza, enorme cultura e di una naturale simpatia tutta partenopea. Luciano mancherà molto a Napoli e alla sua gente, lo ricorderemo tutti con immenso affetto e gratitudine”.

http://https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=10157897904214271&id=71580209270

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti