martedì 27 Settembre 2022
HomeCultura e SpettacoliMaggio dei Monumenti svela il Tesoro di Boscoreale

Maggio dei Monumenti svela il Tesoro di Boscoreale

BOSCOREALE. Tra storia e leggende del Tesoro di Boscoreale, è il tema che guiderà le iniziative che si terranno in città nel prossimo mese di Maggio nell’ambito del “Maggio dei Monumenti 2014”, giunto alla XX edizione, che quest’anno cade in coincidenza con il Forum Universale delle Culture di Napoli.

Boscoreale, candidata a essere sito UNESCO (decisione attesa per luglio prossimo), avendo sottoscritto il Protocollo d’intesa “Piano di Gestione UNESCO”,già fa parte dell’area, da Castellammare di Stabia a Portici, su cui si sta definendo il piano che prevede l’ampliamento della zona “di rispetto” intorno all’area archeologica di Pompei e le regole di gestione del territorio che dovranno essere compatibili con il sito stesso, secondo quanto richiesto dall’organizzazione internazionale.

Il programma delle iniziative, che sarà coordinato con Castellammare di Stabia, città anch’essa candidata a essere sito UNESCO, è in corso di elaborazione da parte di un tavolo istituito dal comune con le associazioni culturali locali, e sarà reso noto nei prossimi giorni.

Possiamo, intanto, già anticipare che vi saranno eventi presso l’Auditorium dell’Antiquarium di Villa Regina, l’apertura straordinaria del sito della Pisanella, dove, nel 1895, vi si trovò un tesoro di argenteria di 109 pezziora in esposizione al Museo del Louvre di Parigi, e di Palazzo De Prisco, in via Sanfelice, dimora dell’onorevole avv. Vincenzo De Prisco, proprietario del palazzo e famoso in quanto, appunto, scopritore della Villa della Pisanella, cosiddetta del Tesoro di Boscoreale, e dell’altrettanto famosa Villa di P. Fannius Synistor, entrambe rinvenute in suoi fondi.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti