mercoledì 30 Novembre 2022
HomeAppuntamentiMigliaia di volumi, dischi e riviste: sabato taglio del nastro della nuova...

Migliaia di volumi, dischi e riviste: sabato taglio del nastro della nuova Biblioteca Comunale

POMIGLIANO D’ARCO. La nuova Biblioteca Comunale apre sabato 21 febbraio in via Umberto I. Al taglio del nastro il sindaco Lello Russo e l’assessore regionale Caterina Miraglia.

Più di sessantamila volumi, ma anche dischi e riviste. Si inaugura alle 10, 45 di sabato 21 febbraio, in via Umberto I, la nuova biblioteca comunale di Pomigliano d’Arco. «È una struttura importante – dice l’assessore alla Cultura del Comune di Pomigliano, Roberto Nicorelli – con un’aula di conferenze all’ultimo piano e una sala studio al piano terra. Sarà un bel giorno per i pomiglianesi che fin d’ora potranno sufruire di un nuovo spazio pubblico ricco di libri, enciclopedie, giornali. Gli orari di apertura saranno continui, quelli di una vera biblioteca, dal lunedì al venerdì ed il sabato mezza giornata. Un’impresa possibile anche grazie alla presenza dei dipendenti della Fondazione Vittorio Imbriani che hanno fin da subito abbracciato il mio progetto». Saranno allungati anche gli orari di apertura del palazzo dell’Orologio che rimarrà aula studio, considerata la forte affluenza di giovani, in particolar modo universitari, che utilizzano la struttura. Al taglio del nastro, la mattina di sabato, interverranno, oltre all’assessore Nicorelli, il sindaco Lello Russo, l’assessore regionale alla Cultura, Caterina Miraglia e il professore Pietro Caveri, docente emerito di Storia contemporanea all’università Suor Orsola Benincasa nonché presidente della Fondazione Biblioteca Benedetto Croce.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti