venerdì 3 Febbraio 2023
HomeCultura e SpettacoliMod'Arte al Museo Correale, il ricavato andrà al restauro delle opere

Mod’Arte al Museo Correale, il ricavato andrà al restauro delle opere

SORRENTO. Premiata al Museo Correale l’haute couture di Renato Balestra, Gianni Molaro, Eleonora Altamore e Vittorio Camaiani. “Mod’Arte” bissa il successo. Il ricavato contribuirà al restauro delle opere

Eleganza, haute couture e cultura grandi protagoniste della II edizione di Mod’Arte presso il Museo Correale di Sorrento. L’evento, che trasforma le sale museali in passerelle da sfilata, bissa il successo e conferma il binomio tra spettacolo e bellezza.
Accolte con evidente entusiasmo le collezioni presentate durante la serata condotta da Patrizia Pellegrino e Matilde Brandi, con gli esilaranti intermezzi comici dell’attrice e imitatrice Valentina Persia. Ispirate al mare, al percorso femminile nella storia, ai sentimenti universali e all’eccellente Made in Italy, le sfilate hanno riempito le sale di applausi e meraviglia.
Agli stilisti scelti per i défilé 2019 è stato inoltre consegnato ufficialmente il riconoscimento Mod’Arte. Il Vice Sindaco di Sorrento Maria Teresa De Angelis anche a nome del Sindaco Giuseppe Cuomo, presente all’evento, ha premiato l’eclettico designer campano Gianni Molaro. Il Presidente e il Direttore del Museo Correale, Gaetano Mauro e Filippo Merola, hanno premiato invece il “poeta della moda” Vittorio Camaiani. Il Presidente del Rotary Club Sorrento Antonio Ruocco, insieme all’avvocato Michele Liccardi, tra i promotori e sostenitori dell’iniziativa, hanno poi consegnato il premio alla passionale e creativa madame Eleonora Altamore. E infine le presidenti delle associazioni Le Amiche del Museo Correale, Inner Wheel e Fidapa BPE sezione Penisola Sorrentina, rispettivamente Margherita Liccardi, Anna Coppola e Giovanna Maglio, hanno premiato la ricerca dell’innovazione unita al rispetto della tradizione sartoriale di Renato Balestra.

Il ricavato dell’iniziativa, organizzata da GAR Eventi di Gianna Azzaro in collaborazione con il Museo Correale, con il patrocinio del Comune di Sorrento e del Rotary Club Sorrento e con il sostegno delle associazioni Le Amiche del Museo Correale, Inner Wheel e Fidapa, contribuirà al restauro delle opere della casa museale sorrentina. «Il Correale continua questa delicata e appassionante operazione di marketing culturale – spiega il Presidente Gaetano Mauro – grazie alla sensibilità e alla collaborazione di imprenditori, associazioni e cittadini innamorati della nostra città. Attraverso il Museo Correale promuoviamo Sorrento, e viceversa. Ci tengo a ringraziare, oltre alle associazioni che da sempre ci sostengono, il direttore Filippo Merola e il personale del Museo Correale. Inoltre ringrazio tutti gli alberghi che hanno contribuito a questa serata: Grand Hotel Aminta, Grand Hotel Flora, Grand Hotel Ambasciatori, Grand Hotel de la Ville, Hotel la Meridiana, Hotel Zi Teresa e Hotel Gardenia». Continua quindi l’iniziativa “Adotta un’opera d’arte” con la quale si stanno recuperando capolavori a rischio. «Le tele che stiamo restaurando grazie ad iniziative come Mod’Arte, esprimono idee di identità personale, sociale e culturale tra passato e futuro. Rappresentano il senso di appartenenza dei sorrentini al territorio, alla cultura e alla storia del patrimonio d’arte che il Museo Correale custodisce. Iniziative che il Museo intende perseguire per la migliore offerta culturale e gestionale possibile» conclude il direttore del Museo Filippo Merola.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti