lunedì 8 Marzo 2021
Home Appuntamenti Motoraduno Memorial "Vincenzo Liguori", domenica 4 ottobre

Motoraduno Memorial “Vincenzo Liguori”, domenica 4 ottobre

POLLENA TROCCHIA. Domenica 4 ottobre si terrà il Motoraduno Memorial “Vincenzo Liguori” quinta edizione. Vincenzo Liguori, vittima innocente della criminalità, era un meccanico, motociclista e restauratore venne ucciso da un proiettile vagante a San Giorgio a Cremano il 13 gennaio 2011 mentre era al lavoro nella sua officina.

Un minuto di silenzio poi il rombo dei motori che darà il via alla competizione di “agilità” e “lentezza” dei veicoli, che giungono ogni anno sempre più numerosi da tutta l’Italia. Vespe, attuali e d’epoca, moto, Lambrette, Apecar sfileranno nel quartiere storico di via Cappelli – dove viveva Enzo, il papà di Mary, giornalista de Il Mattino – per non dimenticare Enzo Liguori e con lui tutte le altre vittime innocenti della criminalità organizzata. L’evento è organizzato, in accordo con la famiglia Liguori, dall’associazione locale “Liberi Pensieri”, con loro domenica, ci saranno anche i rappresentanti del Coordinamento Familiari Vittime innocenti della criminalità. Già numerose le adesioni da parte dei Club e delle Associazioni appassionati delle due ruote, uniti insieme da quella stessa passione che aveva Enzo Liguori, lui che amava non solo ripararle ma anche restaurarle. La manifestazione si terrà nell’area mercatale in via Esperanto, alle spalle del Municipio, alle 8.30 per l’iscrizione dei partecipanti alla gara. Alle 10.30 dopo un minuto di silenzio si accenderanno i motori e daranno il via al corteo che si snoderà  per le via del centro per proseguire nel borgo di via Cappelli e giungere, infine, nell’area del Carcavone, dove si terrà la premiazione.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti