venerdì 21 Giugno 2024
HomeAttualitàMusica sotto le Stelle a Boscoreale: l'1 e il 2 Giugno Il...

Musica sotto le Stelle a Boscoreale: l’1 e il 2 Giugno Il Parco dei Pellegrini Rivive grazie alla “dPM Ragazzi di Periferia”

L’1 e il 2 giugno, il Parco dei Pellegrini a Boscoreale tornerà a vivere grazie alla manifestazione “Musica sotto le stelle di Pellegrini”, organizzata dall’associazione “dPM I ragazzi di periferia”. Dopo un periodo di incuria e abbandono, il parco rivivrà grazie all’impegno di questa associazione che, negli anni scorsi, ha curato con dedizione le attività di custodia, sicurezza e pulizia, prima di essere allontanata dal Comune a causa dell’assenza di una regolamentazione formale della concessione.

In Italia, spesso le cose funzionano grazie alle associazioni e alla cittadinanza attiva che si fa carico di attività che altrimenti sarebbero dovute essere gestite direttamente dalle istituzioni. Questo è stato il caso del Parco dei Pellegrini, curato in maniera efficiente dall’associazione “Dpm I ragazzi di periferia”. L’organizzazione ha garantito gratuitamente la gestione del parco, sebbene mancasse una convenzione scritta per regolarizzare il loro operato.

Una buona pratica che, sebbene non ufficialmente regolamentata, ha portato benefici evidenti al territorio e alla cittadinanza finché l’amministrazione comunale non è intervenuta. Il Sindaco ha deciso che il Parco dei Pellegrini dovesse essere gestito dal Comune in attesa di una regolarizzazione della concessione che tarda ad arrivare.

L’amministrazione comunale, invece di scusarsi per questa “vacatio” normativa e ringraziare pubblicamente chi ha svolto gratuitamente un servizio a beneficio del territorio, attraverso le pagine Facebook dell’assessore Langella, ha accusato l’associazione “Dpm I ragazzi di periferia” di operare nell’illegalità. Tuttavia, non ha trovato soluzioni per sanare una convenzione in tempi rapidi  che portava benefici al territorio e alle casse comunali di Boscoreale e sta provvedendo con proprie risorse all’apertura e alla chiusura del parco.

Il Comune di Boscoreale non è costretto a distogliere risorse dal proprio personale per gestire l’apertura e la chiusura del parco, ma dovrebbe anche offrire un servizio di sicurezza per prevenire atti di vandalismo e garantire una pulizia giornaliera del parco e dei servizi igienici. Questi servizi prima erano svolti gratuitamente dall’associazione mentre ora, il parco è sporco e incustodito e sta diventando terra di nessuno e poco sicuro: motorini e automobiline elettriche scorrazzano liberamente, mettendo a repentaglio la sicurezza dei visitatori.

La speranza è che il Parco dei Pellegrini possa tornare a essere custodito, pulito e sicuro grazie a una futura collaborazione tra il Comune e l’associazione. Quest’ultima non solo ha fatto risparmiare numerosi fondi pubblici, ma ha anche animato il parco, rendendolo uno spazio di aggregazione vitale per giovani e famiglie in una periferia che ha bisogno di luoghi dove la socialità venga messa al primo posto.

Nonostante i recenti contrasti con l’amministrazione comunale, l’associazione “dPM i ragazzi di periferia” tornerà a far rivivere il parco con la manifestazione “Musica sotto le stelle dei Pellegrini” prevista per l’1 e il 2 giugno. Questo evento includerà numerosi spettacoli e attività, rappresentando un’occasione importante per il Comune di ristabilire una collaborazione con un gruppo di giovani che si battono per la rinascita delle periferie e per la rivitalizzazione degli spazi sociali.

Ci auguriamo che questa manifestazione possa essere il punto di svolta per riconoscere il valore del lavoro svolto dall’associazione e riavviare un dialogo costruttivo per il bene della comunità.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche