giovedì 13 Giugno 2024
HomeAttualitàNola favorevole alla gestione pubblica dell'acqua

Nola favorevole alla gestione pubblica dell’acqua

NOLA. “La delibera, approvata dal consiglio comunale in data 16 gennaio 2008 non è ancora esecutiva, con essa però, la città di Nola, ha voluto prendere un’importante decisione a tutela del diritto all’acqua dei propri cittadini, ponendosi in prima linea nella battaglia politica che vuole la risorsa idrica gestita dalle istituzioni pubbliche”. Così il sindaco Felice Napolitano ha risposto al direttore generale della Gori, Giovanni Marati, che lo ha invitato a riconsiderare la posizione assunta dall’assemblea consiliare che ha votato a favore dell’acqua pubblica. “Anche se il ritorno ad una gestione pubblica dell’acqua non dovesse avvenire subito – ha aggiunto Napolitano – Nola ha voluto dare un segnale importante dettato dal buon senso”. “Nelle sedi più opportune – ha concluso Napolitano – la nostra amministrazione ha intenzione di difendere anche il proprio decoro urbano, visto che durante alcuni lavori di sistemazione della rete idrica, non è stata prestata l’adeguata attenzione all’antico e prezioso basolato del centro storico della nostra città”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche