domenica 21 Aprile 2024
HomeAppuntamentiPALLAVOLO B1 F. LUVO BARATTOLI ARZANO SUPERA HUB AMBIENTE CATANIA E TORNA...

PALLAVOLO B1 F. LUVO BARATTOLI ARZANO SUPERA HUB AMBIENTE CATANIA E TORNA CAPOLISTA

LUVO BARATTOLI ARZANO 3 – HUB AMBIENTE CATANIA 0 (25-16; 25-18; 25-14)

LUVO BARATTOLI ARZANO: Piscopo F. (L), De Siano 5, Passante 10, Suero 10, Allasia 7, Sanguigni 7, Putignano 20, Carpio 7. Non entrate: Buonfino, Silvestro, Palmese, Di Domenico, Russo, Piscopo V. All. Piscopo A.

HUB AMBIENTE CATANIA: Caruso 1, Bosso 6, Locatelli, D’Arrigo, Palumbo 9, Pezzotti 1, Anselmo 3, Maiorano 8. Cavallieri (L). Non entrate: Mureddu, Mugnaini. All. Sciacca

Arbitri: Guido Ventre di Avellino e Ruben Cioffi di Salerno

Note. Durata set: 22′; 22′; 21′. Battute sbagliate Arzano: 9, Battute punto:6, Muri punto: 8. Battute sbagliate:4 Battute punto: 4, Muri punto: 2.

ARZANO – La Luvo Barattoli Arzano conquista i tre punti e continua la sua corsa verso i playoff. L’Hub Ambiente Catania ha cercato in tutti i modi di rendere la vita difficile alle padrone di casa ma ha dovuto fare i conti con la buona vena delle arzanesi che sono riuscite a chiudere i conti in poco più di un’ora. Con questo successo la squadra di coach Piscopo torna al primo posto della classifica grazie anche alla sconfitta del Santa Teresa di Riva e al turno di riposo osservato dall’Altino.

“Serviva questa vittoria prima dell’ennesimo stop di questa stagione. Le ragazze hanno dimostrato maturità impegnandosi anche nei periodi senza gare e sono arrivate preparate a questi incontri” spiega coach Antonio Piscopo a fine partita.

Il primo set è aperto da una lunga fase di studio. Le due squadre imparano a conoscersi e si inseguono nel punteggio. Nelle fila dell’Arzano la prima certezza diventa Putignano. I suoi sono punti pesanti ed alla fine della prima frazione saranno ben 9 le palle vincenti. Anche Sanguigni prova a fare la sua parte. Una volta preso il vantaggio 16-12, la squadra di casa prova a pigiare sull’acceleratore. Spazio anche per Sofia Carpio che ripaga con 3 punti, suo anche quello che fissa il punteggio sul 25-16.

Andamento simile anche nella seconda frazione. La squadra di coach Sciacca si toglie anche lo sfizio di recuperare e mettere il naso avanti per qualche punto. Il recupero della Luvo Barattoli è praticamente immediato. Si arriva con il punteggio di 20-15 alla fase decisiva della frazione. Chiude Putignano al secondo tentativo. “Catania è una bella squadra che ha saputo darci da filo da torcere. Abbiamo lavorato bene durante la settimana e abbiamo vinto. Andiamo avanti. Volevo ringraziare i nostri tifosi che ci danno il loro sostegno” spiega Nicole Putignano.

Allasia con un’aces e una battuta sbagliata apre il terzo set. Si prosegue in parità fino al 9-9 poi finalmente arriva l’accelerata dell’Arzano. Passante e Suero si fanno valere sottorete così come Fabiola Piscopo che non si tira indietro quando c’è da difendere. Finisce 25-14.

“Cerco di farmi trovare sempre pronta quando c’è bisogno di me. Complimenti a tutte le mie compagne insieme siamo un gruppo forte e tutte insieme possiamo tagliare il traguardo dei playoff” commenta Sofia Carpio.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche