giovedì 13 Giugno 2024
HomeAttualitàPd Campania, le operazioni di scrutinio al Comitato nazionale

Pd Campania, le operazioni di scrutinio al Comitato nazionale

NAPOLI. La notizia è stata diramata dal sito www.ulivo.it. In mattinata Salvatore Piccolo, Eugenio Mazzarella e Sandro De Franciscis hanno chiesto in una conferenza stampa il riconteggio delle schede.


L’Ufficio di Presidenza del Comitato 14 ottobre ha deciso di affidare all’Ufficio tecnico amministrativo nazionale l’incarico di provvedere, assumendo le funzioni proprie degli Utap e dell’Utar, in tempi rapidissimi, alla definizione dei risultati elettorali e all’attribuzione dei seggi a componente dell’Assemblea Costituente nazionale e regionale delle circoscrizioni elettorali di Campania 1 e Campania 2. Sarà lo stesso Ufficio di Presidenza a proclamare i risultati.

La decisione è stata presa dopo le polemiche di questi giorni sui ritardi e presunti brogli elettorali sullo scrutinio delle schede in Campania. I verbali sono già a Roma. Ieri sera alcuni commissari sono venuti a Napoli, li hanno ritirati e portati nella Capitale.

Non tutti, però. Stamattina, in un’affollata conferenza stampa svoltasi presso l’Hotel Oriente a Napoli, Salvatore Piccolo, Eugenio Mazzarella e Sandro De Franciscis, candidati alla segreteria regionale del partito democratico, hanno denunciato l’assenza di un verbale per l’assemblea nazionale (collegio di Grumo Nevano) e una ventina per quella regionale.

Infine, hanno invitato il neo-segretario nazionale Walter Veltroni a fare chiarezza sul “Caso Campania” chiedendo la conta dei voti. Tocca ora all’Ufficio di presidenza del Comitato 14 Ottobre fare chiarezza una volta per tutte. Mancano solo i dati definitivi della Campania per delineare i risultati delle Primarie a livello nazionale. I tempi sono ristretti.L’assemblea costituente nazionale si svolgerà a Milano il prossimo 27 ottobre.

Francesco Di Rienzo

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche