mercoledì 28 Settembre 2022
HomeAppuntamentiPizzafestival 2014. A Napoli e nel mondo il valore della pizza

Pizzafestival 2014. A Napoli e nel mondo il valore della pizza

Non poteva che essere Napoli la città scelta come cuore di questo grande evento che coinvolgerà l’intero scenario mondiale: Pizzafestival 2014, la prima grande manifestazione globale che valorizza la pizza napoletana.

Per celebrare i suoi 30 anni di attività, l’associazione verace pizza napoletana (avpn) ha organizzato una grande festa che dal 27 al 30 maggio coinvolgerà più di 400 pizzerie sparse in tutto il mondo. Siamo di fronte ad un evento di dimensione mondiale che, avendo come oggetto la gustosissima pizza, trova inevitabilmente il suo centro nella città di Napoli. Ben 4 le giornate della kermesse dedicate ad eventi gastronomici, artistici e culturali che si svolgeranno contemporaneamente da Napoli a New York, passando per Tokyo. Le pizzerie interessate sono tutte quelle affiliate all’avpn (tra cui emergono, naturalmente, quelle napoletane) che, per l’occasione, prepareranno un menu a tema, a prezzi fissi.
Tra le iniziative collaterali all’evento è stato organizzato un tour didattico e promozionale partito lo scorso 8 maggio da piazza del plebiscito che toccherà altri punti di Napoli fino a domenica 25 maggio con simpatici laboratori allestiti per la preparazione della pizza secondo la ricetta della tradizione. Al festival della pizza non poteva certo mancare un concorso per eleggere la pizzerie dell’anno che passa sotto il nome di ‘Best pizzeria Avpn2014’: c’è tempo fino al 21 maggio per votare, sul sito ufficiale del pizzafestival, la pizzeria che meglio rappresenta la vera pizza napoletana. Delle 30 pizzerie più votate, una giuria di esperti deciderà il vincitore tra le prime 5 classificate. La cerimonia di premiazione si terrà a piazza Dante, il 26 maggio (a partire dalle 10), nell’ambito del convegno ‘Ricomincio da 30’, in cui esperti di marketing e di gastronomia discuteranno sul futuro della preparazione e della commercializzazione della pizza. Ancora a piazza Dante si terrà il laboratorio della pizza nei giorni della kermesse, un’occasione per conoscere i segreti che fanno di questo piatto un successo oltreconfine e senza tempo. Al pizzafestival è legato anche il concorso fotografico “vera pizza napoletana photo awards”, per tutti gli appassionati della pizza che potranno interpretare mediante uno scatto la loro visione del piatto. Una prima selezione è stata fatta attraverso i voti sul web, le restanti fotografie saranno valutate da una giuria presieduta dal fotografo Vittorio Sciosia, con la partecipazione di Oliviero Toscani. Le 30 fotografie migliori saranno esposte nei giorni del pizzafestival all’interno del laboratorio della pizza.
Altra curiosità dell’evento è rappresentata dalla “struttura in strade”. Quindi avremo: la strada della tradizione, la strada dell’arte e della creatività, la strada della birra, la strada del vino, la strada delle bollicine, la strada del pomodoro e delle specialità campane. A ciascun percorso tematico corrisponderanno le pizzerie che vi aderiscono, a Napoli, in Italia e nel mondo.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti