mercoledì 28 Febbraio 2024
HomeSenza categoriaPoggiomarino, a scuola di Memoria

Poggiomarino, a scuola di Memoria

“L’Olocausto è una pagina del libro dell’ Umanità da cui non dovremo mai togliere il segnalibro della memoria “ scriveva Primo Levi.

 

Si proverà a farlo anche a Poggiomarino, presso la Biblioteca comunale Salvatore Boccia Montefusco con le classi dell’ Istituto  Superiore Leonardo da Vinci, lunedì mattina prossimo.

 

Dalle 10.30 alle 12.30 del 29 Gennaio, infatti, si terrà un incontro di riflessione voluto dall’ assessore alla Scuola ed alla Cultura, Maria Carillo. Con le insegnanti, assieme agli allievi, tra i libri in compagnia del primo cittadino e dei rappresentanti dell’ amministrazione comunale, prendendo spunto dal testo “L’amico ritrovato” si dibatterà sull’importanza della Memoria e sul significato storico dell’ Olocausto.

 

“La rete tra le mie deleghe è la stessa rete che provo a ricreare con le scuole, con i ragazzi, in biblioteca. Lunedì sarà la volta della Memoria delle vittime dell’ Olocausto, una giornata che dovremmo ricordare sempre. Il mio grazie va sempre alle Dirigenti scolastiche, che in ogni occasione fanno sentire vive le scuole di Poggiomarino” fa sapere l’ assessore, Maria Carillo.

 

“Ricordare, allenare la Memoria, soprattutto in questo delicato momento storico non è solo nostro dovere politico ma è nostro dovere civico. Quando promuoviamo le giornate del Ricordo di eventi nefasti per l’ umanità non lo facciamo solo da amministratori, ma da donne ed uomini, madre e padri, cittadini” afferma il sindaco Maurizio Falanga.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche