mercoledì 24 Aprile 2024
HomeArte & Cultura“Politelling – le storie che cambiano il mondo”: la nuova politica raccontata...

“Politelling – le storie che cambiano il mondo”: la nuova politica raccontata nell’ultimo libro di Pasquale Incarnato

Napoli – In un mondo in continua evoluzione, tra tecnologia e innovazione, anche la politica si tinge di nuove strategie di comunicazione. Ed è in questo contesto che nasce “Politelling – le storie che cambiano il mondo” il nuovo libro di strategie comunicative applicate alla politica scritto dallo spin doctor e Ceo dell’agenzia napoletana di marketing politico PolitiDO, Pasquale Incarnato. Classe ’89, consulente di marketing politico, Pasquale è un analogico prestato al digitale con un sogno nel cassetto: costruire storie avvincenti. Nel suo nuovo libro ci parla in modo approfondito di una nuova strategia di comunicazione, il politelling, ovvero lo storytelling, l’arte di raccontare storie, applicato alla politica.

Il libro in uscita sabato 17 febbraio, edito da LFA Editore, sarà distribuito nelle principali librerie d’Italia e disponibile anche online. Le conclusioni sono affidate a Vincenzo Notaro.

Ma cos’è il politelling?

Si tratta di quelle strategie di comunicazione volte all’ottenimento della fiducia dell’elettore attraverso il consenso grazie all’utilizzo di narrazioni persuasive e coinvolgenti.

Secondo Pasquale Incarnato infatti: “Lo storytelling riveste un ruolo fondamentale nella politica contemporanea e influenza in tantissimi aspetti il processo politico. Lo storytelling si distingue per la sua capacità di coinvolgere emotivamente il pubblico attraverso potenti narrazioni proprio perché il nostro cervello è abituato ad elaborare informazioni impostandole in modo riconoscibile e attribuendogli un significato.”

Ottenere il consenso dell’elettore oggi non è cosa facile: bisogna infatti conquistare la sua fiducia, fare in modo che si riconosca nel personaggio politico nella sua visione e nei valori più profondi. Riprendendo la tecnica dello storytelling, e quindi attraverso il racconto di storie avvincenti, l’elettore si sente parte fondamentale di un progetto, di un racconto.

Il libro ci spiega come la narrazione possa cambiare – e ha cambiato – nel corso del tempo, le sorti del mondo attraverso casi studio ed esempi sia italiani che internazionali.

Il libro infine pone l’accento sull’utilizzo strategico dei social media, i quali hanno un impatto significativo sull’efficacia del politelling. In periodo storico dove la comunicazione digitale è predominante, le piattaforme social offrono ai politici un canale diretto per raggiungere il pubblico e raccontare le loro storie in modo vincente.

Incarnato conclude dicendo: “Ho un semplice desiderio: che il lettore possa scoprire come il politelling sia diventato una vera e propria forza trainante nei processi elettorali, nei movimenti politici e per la comunicazione dei leader di tutto il mondo. In fondo tutto ciò non è altro che l’insieme di strategie che io ed il mio socio, Mattia Travaglione, applichiamo quotidianamente in agenzia”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche