lunedì 3 Ottobre 2022
HomeAppuntamentiPollena, 8 marzo: in marcia scuole, associazioni, cittadini

Pollena, 8 marzo: in marcia scuole, associazioni, cittadini

POLLENA TROCCHIA. Festa della donna, il paese in marcia contro la violenza, l’8 marzo scuole, associazioni e cittadini insieme per le vie principali del comune.

“Donna: una marcia in più”. È questo il titolo della manifestazione che l’amministrazione comunale alla guida di Pollena Trocchia ha voluto promuovere in occasione dell’8 marzo, giornata tradizionalmente dedicata alla Festa della Donna. Patrocinato dall’Ordine degli Psicologi della Campania, l’evento porterà decine e decine di persone a sfilare per le vie principali del comune vesuviano – Via Fusco, Via Cavour, Via Starzolla, Via San Giacomo, Via Dante Alighieri – e a radunarsi infine in Piazza Amodio, per un momento di riflessione ma anche di intrattenimento. «Con quest’iniziativa, dall’importante significato simbolico, intendiamo sensibilizzare l’opinione pubblica sul triste fenomeno della violenza di genere, che purtroppo non accenna ad esaurirsi, nonostante l’impegno sempre più stringente di amministrazioni, associazioni, enti e semplici cittadini» ha spiegato il Sindaco di Pollena Trocchia,  Francesco Pinto. La marcia, che prenderà il via alle ore 17, è stata organizzata in collaborazione dall’assessorato alle Pari Opportunità e da quello alle Politiche Sociali. «Siamo contenti della risposta che finora ha dato il territorio. Martedì pomeriggio oltre a tanti cittadini ci saranno le scolaresche, che nei giorni scorsi hanno preparato lavori a tema, e le associazioni del territorio, che, al di là del loro campo d’azione, hanno tutte sposato appieno il messaggio che intendiamo lanciare con la marcia, ossia che chi usa violenza contro le donne colpisce l’intera comunità, senza distinzione di sesso» ha detto Margherita Romano, Assessore alle Pari Opportunità del comune di Pollena Trocchia. «Con questo evento l’Amministrazione comunale tiene vivo il proprio impegno contro la violenza di genere, testimoniato anche dalla presenza sul suolo comunale del Centro Antiviolenza dell’Ambito N24, attivo ormai da tempo» ha chiosato l’Assessore Pasquale Fiorillo, delegato alle Politiche Sociali.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti