giovedì 13 Giugno 2024
HomeAttualitàPrima guerra mondiale, dalle associazioni un ricordo per i caduti

Prima guerra mondiale, dalle associazioni un ricordo per i caduti

MONTEFUSCO. Prima guerra mondiale, dalle associazioni un ricordo per i caduti.

Una marcia per la pace nel mondo degli alunni di varie scuole del territorio darà il via, l’8 novembre, nel Comune di Montefusco, in provincia di Avellino al ricco programma di celebrazioni della Festa delle Forze Armate e commemorazione dei caduti nel I° centenario della prima guerra mondiale. L’evento, organizzato da un gruppo di associazioni partners del progetto “Calliope e la Cittadella della Legalità” vedrà: la deposizione di una corona in memoria dei caduti, un convegno e l’allestimento di una mostra storica documentale sulla grande guerra organizzata dalle Associazioni d’Arma, dal Museo del Mare di Bagnoli e dal liceo “Matilde Serao” di Pomigliano d’Arco.

“La manifestazione – hanno spiegato gli organizzatori –  intende trasmettere alle nuove generazioni quei valori di patria, libertà, solidarietà, legalità e pace che hanno motivato l’estremo sacrificio dei nostri famigliari”. Tutti i partecipanti potranno essere protagonisti dell’iniziativa portando oggetti o indossando abiti d’epoca per poter sfilare con le Associazioni d’Arma, i Veterani nonché le scolaresche ed i volontari presenti.

Durante la giornata di celebrazioni, che inizieranno alle 9.00 e proseguiranno fino alle ore 18.00, sarà possibile, inoltre, effettuare visite guidate al Carcere Borbonico, noto come lo Spielberg del Mezzogiorno oggi Museo, degustare prodotti locali e partecipare al convegno ospitato nel palazzo Giordano. Sarà presente all’evento anche l’Unicef.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche