sabato 26 Novembre 2022
HomeCronacaS.Anastasia. Ex canile trasformato in serra per cannabis, arrestati coniugi

S.Anastasia. Ex canile trasformato in serra per cannabis, arrestati coniugi

SANT’ANASTASIA. Un ex canile alimentato con elettricità rubata, trasformato in una serra per la coltivazione di cannabis. Questo e altro nei controlli dei Carabinieri nell’area Vesuviana. Particolare quanto scoperto a Sant’Anastasia, i militari si accorgono di due uomini che parlottano in modo sommesso, sono guardinghi. Il loro comportamento viene notato dai carabinieri della locale Stazione che vogliono vederci chiaro e chiedono loro di mostrare il contenuto delle tasche.
Il primo estrae una bustina di marijuana, l’altro esita poi cede. Addosso nascondeva 20 grammi di “erba”.
I carabinieri estendono la perquisizione nell’abitazione di quest’ultimo, un ex canile ora dismesso.
In una porzione della struttura un vero e proprio vivaio nel quale erano piantati 14 fusti di cannabis indica, illuminati e ventilati artificialmente. L’impianto – hanno rilevato tecnici dell’ENEL – era collegato abusivamente alla rete elettrica nazionale, senza il filtro di un contatore.
Non solo piante: nella serra anche 30 chili di infiorescenze di canapa, 2 chili e 200 grammi di marijuana già essiccata e 60 grammi di hashish. Attorno allo stabile anche un sistema di videosorveglianza per scongiurare controlli improvvisi delle forze dell’ordine.
Il proprietario di casa, insieme alla moglie 37enne incensurata, è finito in manette.
Sono entrambi ai domiciliari, in attesa di raccontare la loro versione al giudice.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti