lunedì 4 Marzo 2024
HomeAttualitàS.Anastasia. Legalità e bellezza, alla D’Assisi il magistrato anti camorra Catello Maresca

S.Anastasia. Legalità e bellezza, alla D’Assisi il magistrato anti camorra Catello Maresca

Sant’Anastasia. La bellezza salverà il mondo, e venerdì mattina i bambini del terzo istituto comprensivo “D’Assisi-Amore” sono stati bravissimi nel dimostrarlo. Grazie ad un evento ad hoc “I diritti dei bambini alla bellezza”  gli studenti, della scuola guidata dalla preside Angela De Falco, hanno accolto il magistrato Catello Maresca. “Ogni mente percepisce una diversa bellezza” affermava il filosofo Hume e solo educando le nuove generazioni al concetto della bellezza in ogni sua forma ed espressione possiamo realmente sperare in una lotta costante alla criminalità. La manifestazione è stata promossa dalla dirigente e dall’ex presidente della Municipalità di Scampia Apostolos Paipais, genitore di due piccoli alunni e sono intervenuti: il sindaco Carmine Esposito, il vice sindaco Marco Trimarco, l’assessore Veria Giordano. Ospite la famiglia Piccolo, imprenditori del posto che grazie alle donazioni fatte alla scuola in questi anni hanno contribuito a renderla una struttura all’avanguardia. Presente alla manifestazione anche l’avvocato Stefano Marzatico consigliere della Municipalità Ponticelli-Barra-San Giovanni a Teduccio.

Il magistrato anticamorra, insieme agli amministratori comunali presenti ed a tutti gli altri ospiti, ha visitato la scuola e partecipato anche ai tanti laboratori insieme ai bambini. Orto, pasticceria, letture e banca finanziaria, i ragazzi del quartiere Starza hanno coinvolto i presenti con le loro molteplici attività.

 

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche