lunedì 20 Maggio 2024
HomeAttualitàS.Anastasia. Movida maleducata, devastata fontana Trivio: ira del sindaco

S.Anastasia. Movida maleducata, devastata fontana Trivio: ira del sindaco

Sant’Anastasia. Fontana vandalizzata, è quello che è accaduto a Piazza Trivio questa notte: centro della movida anastasiana. La storica fontana, ricavata da una grande pietra lavica precipitata a Sant’Anastasia durante un eruzione del Vesuvio, da poco restaurata, non solo è ricettacolo di rifiuti (bottiglie di birra, bicchieri e plastica varie) nel weekend ma questa notte è stata anche danneggiata come spiega il sindaco Carmine Esposito, che in un post scritto sulla sua pagina Facebook ha commentato l’accaduto. Il primo cittadino per protesta contro la movida maleducata ha deciso di non partecipare alla sfilata dello stilista Raffaele Tufano in programma per oggi domenica 3 ottobre proprio in piazza Trivio: “Mi spiace comunicare che questa sera non parteciperò alla Sfilata di Moda dello stilista Raffaele Tufano, al quale vanno i miei complimenti e l’augurio di un grande successo. Non partecipo per dissentire fortemente su quello che accade a Piazza Trivio nelle serate/nottate della cosiddetta Movida. Stanotte hanno schiamazzato oltremodo e devastato la Fontana da poco messa a nuovo. Ovviamente seguiranno decisioni Amministrative per ovviare a questi comportamenti di Inciviltà”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche