giovedì 22 Aprile 2021
HomeCultura e SpettacoliSal da Vinci, viaggio in musica tra New York e Napoli

Sal da Vinci, viaggio in musica tra New York e Napoli

Sinfonie in Sal maggiore, il nuovo show musicale di Sal da Vinci.

Tutto esaurito all’Augusteo di Napoli per il debutto nazionale. Sinfonie in Sal maggiore è il nuovo show musicale di Sal da Vinci divenuto già popolarissimo per il gran consenso di pubblico e critica al Teatro Augusteo di Napoli. Sala stracolma e tutto esaurito in ogni ordine di posto per la prima assoluta del musical, ieri al debutto nazionale presso lo storico teatro napoletano.

Breve sinossi

Lo spettacolo è un concerto – crociera (la vicenda è ambientata su una nave sulla tratta Napoli-New York) che vede come protagonisti, oltre all’istrionico e poliedrico artista, un’orchestra variegata, composta da chitarre, violini, batteria e percussioni, piano, violoncelli, magistralmente diretti dal maestro di musica Adriano Pennino.

In scena anche altri attori: Gianni Parisi è il comandante della nave da crociera, Francesco Da Vinci – figlio di Sal nella vita – è, in scena, il primogenito del comandante della nave, Ciro Villani e Floriana De Martino sono una giovane coppia di neo-sposi in viaggio di nozze, Sara Grether e Patrick King, ballerini e coreografi, vere star della danza di fama internazionale che hanno lavorato finanche per il Cirque du Soleil, sono sul palcoscenico una coppia di sposi inglesi.

Un viaggio all’interno della musica, attraverso la canzone classica napoletana, brani inediti e tracce che hanno reso celebre Sal. Una love boat, moderna nave da crociera sulla tratta Napoli – New York – città che ha dato i natali a Sal: passato e presente si mescolano tra di loro in un armonia di suoni, ritmo e musiche.

Le canzoni

Sal canta per la prima volta in inglese: si tratta di un brano di Frank Sinatra, il famosissimo ‘New York, New York’, tributo in omaggio allo straordinario cantante statunitense. Ma non mancano ricordi dei grandi artisti italiani: da Renato Carosone a Lucio Dalla, passando per Lucio Battisti. Spazio anche alla salsa, con un numero dello show interamente dedicato al portoricano Héctor Lavoe, celebre nome di uno dei fondatori del ballo caraibico.

Un amore così grande, Caruso, Tu vuò fa l’amoricano, sono solo alcuni dei brani intramontabili che l’artista partenopeo ripropone al pubblico in una versione moderna e personale, con un diverso arrangiamento più ritmico, in chiave swing. Il rispetto verso i genitori, le difficoltà del rapporto generazionale, la questione immigrazione, le indimenticabili vacanze di una volta, il problema della fuga dei cervelli dal nostro paese i temi trattati nello show. Non poteva mancare un ricordo al padre dell’artista, il maestro Mario Da Vinci: Sal lo cita parlando della di lui tournée del 1969 a New York. ‘Sinfonie in sal maggiore’ sarà di scena al Teatro Augusteo di Napoli fino a domenica 25 marzo 2018.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)

Articoli recenti