venerdì 23 Aprile 2021
HomeCultura e SpettacoliSalerno, Antonello Venditti tra musica e parole al Premio Charlot 2020

Salerno, Antonello Venditti tra musica e parole al Premio Charlot 2020

Antonio Venditti, conosciuto da tutti come Antonello, sarà il grande protagonista di una serata che lo vedrà raccontarsi tra musica e parole. Considerato fra i più popolari e tra i più prolifici della cosiddetta Scuola Romana, dal 1972, anno del suo debutto discografico, ha condensato nel suo repertorio canzoni d’amore e d’impegno sociale. Con 30 milioni di copie è uno tra gli artisti italiani con il maggior numero di dischi venduti.

Nato a Roma, sotto il segno dei Pesci, Venditti si avvicina alla musica sin da giovanissimo. Dopo un primo periodo trascorso a prendere lezioni di pianoforte, Antonello matura un approccio più personale e inizia a scrivere canzoni, la prima delle quali è “Sora Rosa”. E’ lui stesso a presentarla agli amici del Folkstudio, il prestigioso ritrovo romano dell’allora nascente circuito folk impegnato giovanile come Giorgio Lo Cascio e Francesco De Gregori. Con loro Venditti inizia ad esibirsi in pubblico e a fare i suoi primi giri di concerti e con Francesco De Gregori nel 1971 realizza l’album THEORIUS CAMPUS (IT), nel quale ognuno dei due artisti ha a disposizione una facciata. Dopo il successo di “Roma Capoccia”, Antonello Venditti si trasferisce a Milano per incidere il suo primo vero album come solista, L’ORSO BRUNO (1973, IT).

Segue il primo cambio di etichetta della sua carriera, che lo porta dalla IT alla RCA. E proprio per la RCA Venditti incide in due giorni e due notti uno dei suoi album migliori, LE COSE DELLA VITA (1973, RCA), arriveranno poi album come LILLI (1975, RCA), ULLALLA’ (1976, RCA), SOTTO IL SEGNO DEI PESCI (1978, Philips), che lo riporta in vetta alla classifiche. Ed ancora BUONA DOMENICA (1979, Philips), SOTTO LA PIOGGIA (1982, Heinz) e il album primo live della sua carriera CIRCO MASSIMO (1983, Heinz), che contiene uno splendido inedito “Grazie Roma”, un nuovo omaggio alla sua città e alla sua squadra.

L’anno successivo per i fans di Venditti arriva CUORE (1984, Heinz), poi VENDITTI E SEGRETI (1986, Heinz), “IN QUESTO MONDO DI LADRI” (1988, Heinz) e la compilation, intitolata significativamente GLI ANNI ’80 (1990, Heinz). Ma Venditti non si ferma un attimo e torna sulle scene con BENVENUTI IN PARADISO (1991, Heinz), “DA SAN SIRO A SAMARCANDA” (1992, Heinz), “PRENDILO TU QUESTO FRUTTO AMARO” (1995, Heinz), ANTONELLO NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE (1997, Heinz), rilettura dei suoi principali classici insieme alla Bulgarian Simphony Orchestra di Sofia, diretta dal maestro Renato Serio. Il 24 Settembre del 1999 esce così GOODBYE NOVECENTO (1999, Heinz).

Nel Novembre 2000 pubblica per la prima volta un disco che raccoglie tutte le sue più belle canzoni d’amore, intitolato SE L’AMORE E’ AMORE…(2000, Heinz). Nel Giugno 2001 Antonello Venditti raduna oltre un 1.700.000 persone (dato della Questura) in occasione del suo nuovo concerto al Circo Massimo, organizzato per celebrare e festeggiare il terzo scudetto della Roma (che fa segnare il record italiano delle presenze per un evento live). Da quella straordinaria giornata di gioia e di musica nasce l’album live CIRCO MASSIMO 2001 (2001, Heinz). Ad Ottobre 2003 Venditti pubblica dopo circa quattro anni un nuovo album da studio “CHE FANTASTICA STORIA E’ LA VITA”, cd contenente un magistrale “solo” di Gato Barbieri che torna a collaborare con Antonello e un duetto con Francesco De Gregori (“Io e mio fratello”). Il 24 Novembre 2006 esce “DIAMANTI”, poi nel 2007 DALLA PELLE AL CUORE. Il 2009 celebra la sua straordinaria carriera quarantennale e il suo sessantesimo compleanno con uno special doppio CD.

Il 28 ottobre 2011 il singolo “Unica (Mio danno ed amore)” entra in rotazione radiofonica. Il 29 novembre successivo viene pubblicato l’album UnicaIl 6 novembre 2012 esce nei negozi TuttoVenditti, un’antologia di tre cd. Nel 2014 il cantautore romano propone un tour di 18 date intitolato “70.80 Ritorno al Futuro”. Il giorno del suo 66º compleanno pubblica il singolo Cosa avevi in mente come anteprima dell’album Tortuga pubblicato nel 2015. Il 7 settembre 2018 esce in radio Sfiga, inedito dalle sessioni di registrazione di Sotto Il Segno Dei Pesci del 1978. Il 7 febbraio 2019, dopo 19 anni, torna come ospite al Festival di Sanremo, voluto dal direttore artistico Baglioni.

La serata di domani avrà inizio alle ore 21, e per assistere vi ricordiamo che i biglietti, al costo di 20 euro, sono in vendita presso il sito www.go2.it, oppure, in rispetto delle normative anti Covid -19, ritirare, si potranno acquistare, al botteghino dell’Arena del Mare a partire dalle ore 18 di domani.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)

Articoli recenti