martedì 27 Luglio 2021
HomeCultura e SpettacoliSant’Anastasia. Antonio Merone presenta la spassosa commedia “Il Fuorilegge”

Sant’Anastasia. Antonio Merone presenta la spassosa commedia “Il Fuorilegge”

SANT’ANASTASIA. Passione, talento e tanto amore verso il teatro, una miscela detonante che porta l’attore e regista Antonio Merone da circa trent’anni a riscuotere successi senza limiti ogni qualvolta calca un palcoscenico. E ci riprova anche quest’anno sabato 5 aprile alle ore 20,30 e domenica 6 aprile alle ore 19 al teatro Metropolitan di Sant’Anastasia in via Antonio D’Auria, con la commedia “ Il Fuorilegge” farsa in due tempi dello stesso Merone, tratta dalla divertentissima commedia “Un napoletano al di sopra di ogni sospetto” di Gaetano Di Maio, scritta nel 1978 è portata al successo dalla compagnia del grande maestro Nino Taranto. Tutto inizia con una tragicomica famiglia napoletana indigente, che con l’aiuto di complici ancor più squattrinati decidono di rapire per poi avere un danaroso riscatto un’attraente e seducente donna benestante. Da qui la nascita di spassosi sospetti, equivoci e malintesi che renderanno la commedia divertentissima e indispensabile da vedere per passare un paio d’ore allegria. Antonio Merone non poteva che avvalersi di un cast d’eccezione come la sua spalla destra e compagno di successi l’attore Carmine Beneduce, la mitica e simpaticissima Susy Muselli, il valente Mimmo Borriello, senza dimenticare gli altri abili attori come Anna Sevillo, Annamaria Varretti, Gennaro La Rocca, Attilio Miani, Antonio Cimmino e Nina Belcore. Le musiche sono a cura del bravo maestro vesuviano Giovanni Sepe, le scenografie e costumi sono stati affidati anche quest’anno all’esperta dell’ambito Mariarosaria Riccio, le luci a cura del service Megaride e le foto di scena al creativo fotografo Ciro Merone. Il ruolo di aiuto regia quest’anno è stata affidato a Maria Sansone e l’amministrazione non poteva far a meno di Clelia Mosca. Visibilmente emozionato il capocomico Antonio Merone ci ha riferito:” Passo le mie serate qui, in questo teatro che mi ha regalato, dopo tanti sforzi, numerosi successi e tante soddisfazioni. Come non ricordare la collaborazione con la grande Olimpia Di Maio, l’omaggio di Maria Taranto figlia del grande Nino e l’arrivo, direttamente dalla sua residenza romana, la grande Liliana De Curtis figlia del grande principe della risata Totò, per vedere al fine di complimentarsi una mia rappresentazione e definirmi “ un degno erede di mio padre, il grande Totò”. Non tutti sanno che è’ accaduto proprio qui in questo teatro anastasiano. Quest’anno sono ancor più commosso perché ricorrono i primi vent’anni della nascita della compagnia stabile del teatro Metropolitan fondata da me nel lontano 1994. Io con la mia compagnia ci auguriamo di divertire il pubblico per almeno altri vent’anni. Se non quaranta!”

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti