giovedì 21 Ottobre 2021
HomeAttualitàSant’Anastasia. In arrivo eleganti targhe con il numero civico

Sant’Anastasia. In arrivo eleganti targhe con il numero civico

SANT’ANASTASIA. In arrivo eleganti targhe con il numero civico. In questi giorni ci sarà l’affissione di 7mila targhette.

Gli anastasiani, dopo un lungo periodo di “disordine civico”, finalmente avranno affisso davanti alle proprie abitazioni o esercizi commerciali l’ “agognato” numero civico con tanto di stemma araldico del Comune di Sant’Aanstasia.

Troppa confusione in passato ma fortunatamente arriva un buon servizio per l’ordine e il decoro nelle strade anastasiane, infatti dal 24 aprile è iniziata l’istallazione dei numeri civici davanti alle abitazioni, uffici pubblici e commerciali. I numeri sono stati raffigurati in una signorile targhetta con  lo stemma araldico del Comune di Sant’Anastasia e il nominativo stradale. “E’ un buon traguardo e risulterà utile alla cittadinanza ed ai servizi connessi, compresi gli uffici postali, che trarranno indubbio vantaggio dalla revisione generale e puntuale dei numeri civici e dalle nuove banche dati” commenta il commissario prefettizio Anna Nigro.  Infatti molte abitazioni, per anni, mancavano di regolare targa e spesso i cittadini, in modo anche “fantasioso” si affiggevano dei cartelli o disegnavano il  numero davanti al portone di casa per farsi trovare da un postino stagionale. Finalmente, arriva il  numero civico con la sua relativa targhetta tramite l’appalto dell’anno 2013, ed è stato curato dalla responsabile del servizio Giuseppa Ceriello. La ditta appaltatrice ha dovuto svolgere una prima revisione generale della numerazione civica, la fornitura e affissione di 7000 targhe, la consegna all’ente dei tabulati analitici  della nuova numerazione e della toponomastica su supporto cartaceo e magnetico. Ora finalmente, gli edifici presenti nelle strade anastasiane potranno godere di un preciso “ordine civico”.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti