sabato 26 Novembre 2022
HomeAppuntamenti"Scuola & Sport in Tour", migliaia di bambini in piazza per l'evento

“Scuola & Sport in Tour”, migliaia di bambini in piazza per l’evento

SOMMA VESUVIANA. La piazza in festa con “Scuola & Sport in Tour”. Più di mille bambini hanno partecipato alla manifestazione sportiva organizzata dal Cono in collaborazione con il Miur. Tra le associazioni partecipanti anche il Busen Club Marino.

Si è respirata aria di festa in Piazza Vittorio Emanuele III a Somma Vesuviana ieri, giovedì 16 aprile, in occasione della manifestazione sportiva “Scuola & Sport in Tour” organizzata dal CONI in collaborazione con il MIUR, l’Università Federico II di Napoli e la società Givova come sponsor tecnico. Somma, insieme ad altri cinque comuni della provincia di Napoli, è stata scelta dal CONI, infatti, come luogo per la realizzazione di un “villaggio sportivo itinerante” e così la piazza cittadina si è trasformata in una palestra a cielo aperto e più di mille bambini hanno partecipato alla mattinata ludico-sportiva.
Il progetto è stato sviluppato, dunque, per avvicinare i ragazzi allo sport già dalla prima infanzia e a Somma la manifestazione ha avuto un grandissimo successo: bambini provenienti dalle scuole di Somma, Brusciano, Marigliano, Ottaviano, Sant’Anastasia sono giunti accompagnati dai loro insegnanti e genitori e hanno potuto non solo assistere a dimostrazioni di atleti esperti di judo, ginnastica artistica, taekwondo, pattinaggio, tennis, tiro a segno, ma hanno anche potuto loro stessi cimentarsi in queste discipline. In questo modo anche chi non ha mai praticato un’attività sportiva ha avuto l’opportunità di compiere i passi base e di capirne l’importanza.
Ad accogliere con entusiasmo la manifestazione sono stati il Sindaco di Somma Pasquale Piccolo, l’Assessore allo sport Luigi Coppola e l’Assessore alla Pubblica Istruzione Elena Terraferma che hanno inaugurato il “villaggio sportivo itinerante” accompagnati dalla fanfara dell’Esercito sulle note dell’inno nazionale.  «Grazie allo sport i ragazzi possono imparare tantissimo, soprattutto il rispetto delle regole – ha dichiarato l’Assessore Terraferma – Ecco perché siamo stati contentissimi di collaborare alla realizzazione di questa manifestazione: riteniamo che lo sport sia fondamentale e da praticare soprattutto in età scolare».
«A mio parere lo sport non solo è utile dal punto di vista culturale poiché insegna a rispettare l’altro e le norme – ha continuato l’Assessore Coppola – ma anche perché attraverso esso si tenta di usare in maniera adeguata il tempo libero, praticando attività alternative ai giochi sul computer o sul cellulare, e per di più si riesce ad avere cura del proprio corpo. Il tutto divertendosi». L’Assessore Coppola ha dichiarato, inoltre, che ben presto a Somma Vesuviana dovrebbe sorgere un vero e proprio villaggio dello sport: «Abbiamo chiesto un parere di finanziabilità del nostro progetto di realizzazione di un palazzetto dello sport qui nel nostro paese e adesso siamo in attesa delle opportune risposte».
Naturalmente la manifestazione di ieri è stata resa possibile anche grazie alle numerose società sportive che con i loro atleti hanno animato l’evento e accolto i bambini. Tra queste, una delle protagoniste è stata la società Busen Club Marino di Somma Vesuviana che ha portato in piazza il judo, il taekwondo e la ginnastica artistica. «Oggi abbiamo preso parte ad una iniziativa lodevole sia sportiva che di aggregazione che si deve assolutamente ripetere anzi che deve essere inserita in programmi predefiniti così da poter svolgere attività sportive con i bambini e i ragazzi tutto l’anno – ha commentato il presidente del Busen Marino, il maestro Salvatore Iovine – Bisogna sensibilizzare i giovani e parlare loro dell’importanza dello sport e noi stiamo facendo la nostra parte allenando con i nostri maestri tantissimi ragazzi».

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti