venerdì 14 Giugno 2024
HomeCultura e Spettacoli”SEXY GAMES FOR HAPPY FAMILIES”, al Duel Beat il nuovo album degli...

”SEXY GAMES FOR HAPPY FAMILIES”, al Duel Beat il nuovo album degli Atari

NAPOLI – L’album di debutto degli Atari questa sera al Duel Beat. A partire dalle 22.30 sarà possibile ascoltare Player1 e Player2,
due musicisti/videogamers incalliti per le immagini e i suoni ad 8-bit.


“Sexy Games For Happy Families” è stato registrato nel mese di Agosto 2007 dal producer napoletano Mario Conte, già al mixer di Meg ed EPO.

L’album è prodotto e pubblicato da Freakhouse records, etichetta nata dall’esperienza ventennale in ambito editoriale di Giulio Di Donna e Daniele Lama, della redazione dello storico magazine Freak Out; ed è distribuito da Venus.

Player1 e Player2 hanno all’attivo due demo auto-prodotte, “8 bit love” e “People Said”.
La band ha partecipato, inoltre, alla compilation tributo “Repetition Bowie” (Midfinger records/Venus) con la cover del brano “Hello Spaceboy” e alla compilation “Bit Beat” edita da To Lose la Track distribuita da Audioglobe.

La loro musica è un frullato allucinante di electro-pop, synth-rock a 8 bit, inflessioni new wave e melodie irresistibili. Riferimenti? Immaginate i Beatles impegnati a giocare a “Pong” o i Blur alle prese con gli “Space Invaders”…o ancora i Soulwax inseguiti dai fantasmini di Pac Man!
Tastierine, ritmi elettronici, attitudine rock’n’roll e inflessioni new-wave sono la base per canzoni brevi e trascinanti, dall’irresistibile appeal pop.

Dal vivo sono a dir poco strepitosi. Dopo oltre 40 date live in tutta Italia senza un contratto discografico, gli Atari diventano un fenomeno mediatico.
Hanno avuto la possibilità di esibirsi per due anni di seguito su palchi importanti come quello del Neapolis Festival, dimostrando di non avere niente da invidiare agli artisti che l’hanno succeduti, raccogliendo consensi da parte di Digitalism, Who Made Who, I’m From Barcelona, Jason Forrest, Tiga, HowieB.

Gabriella Castiello

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche