lunedì 20 Maggio 2024
HomeComunicati stampaSomma Vesuviana, al via il "Festival della solidarietà"

Somma Vesuviana, al via il “Festival della solidarietà”

Gli alunni del I Circolo Didattico “R. Arfè” di Somma Vesuviana, plesso Mercato Vecchio – Miele, impegnati nel progetto “La mia scuola per la pace”, il mercoledì presentano “Il Festival Della Solidarietà”. Esso si allaccia al progetto triennale: “Giriteka, viaggiamo insieme per i sentieri del mondo” grazie al quale sono stati adottati a distanza 54 bambini del Burundi. Gli alunni del plesso hanno stretto un gemellaggio che ha dato loro la possibilità di conoscere altre realtà e modi di vivere migliorando il loro comportamento quotidiano. Il cammino verso la pace non è semplice, troppi interessi spingono l’uomo a sopraffare l’altro. Questo progetto ha fornito ancora una volta, l’occasione di promuovere e diffondere una vera cultura della pace, attraverso azioni concrete di collaborazione sia a livello locale sia internazionale, favorendo così la crescita umana e la formazione degli alunni che divengono protagonisti del processo di sradicamento della povertà, dell’emarginazione, dell’ignoranza e della violenza. Alle ore 18 i bambini, accompagnati dai docenti e dai genitori, portando cartelloni, bandierine, ecc, raggiungeranno Piazza Europa dove avverrà la manifestazione. Canti, balli, messaggi di pace allieteranno la serata. I visitatori potranno ammirare la mostra, partecipare alla sagra e al sorteggio di oggetti vari donati da diversi sponsor. Il ricavato sarà devoluto all’associazione: “Le opere del Padre” fondata da Claudia Koll che è la madrina del plesso Mercato Vecchio – Miele. Fra gli ospiti non mancheranno: il Preside del I Circolo Didattico “R. Arfè” Prof. Francesco D’Ascoli, il Presidente del consiglio di circolo Arch. Vincenzo Coppola e il Sindaco di Somma Vesuviana Dott. Raffaele Allocca.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche