domenica 21 Aprile 2024
HomeCultura e SpettacoliStella Cervasio presenta il suo Babas alla libreria IoCiSto

Stella Cervasio presenta il suo Babas alla libreria IoCiSto

NAPOLI. È la storia di una amicizia speciale, fatta di rispetto e protezione. I protagonisti: una donna e un incrocio di molosso. La giornalista Stella Cervasio racconta nel libro “Babas , memorie di un cane rosso” il suo rapporto con gli animali, soprattutto con il suo indimenticabile Babas. Pubblicato dalla storica casa editrice Giannini Editore, nella collana Sorsi, il libro verrà presentato venerdì 23 febbraio alle ore 18 nella libreria vomerese IoCiSto. Con l’autrice dialogherà: la giornalista Roberta D’Agostino, l’avvocato e delegato LIPU Napoli Fabio Procaccini, il direttore editoriale Giulia Giannini.

Introduce Alberto Della Sala della libreria IoCiSto. Modera l’evento la giornalista e scrittrice Tiuna Notarbartolo, direttore del Premio Elsa Morante.

“Babas , memorie di un cane rosso” è il volume 11 della famosa collana “Sorsi”, libri piccolissimi nel formato che rinvigoriscono lo spirito proprio come una tazzina di caffè . Il “Sorso” scritto dalla giornalista e scrittrice Stella Cervasio, è la testimonianza più elevata dell’amore incondizionato che proviamo per i nostri angeli a quattro zampe. Un grande messaggio per le anime sensibili che la nota giornalista napoletana ha deciso di regalare a chi condivide la sua vita con un “vero amico”. Il suo è un racconto di vita, e come tutte le esperienze anche questa non è priva di difficoltà. Il suo Babas, non sostituisce un figlio, ma è un essere vivente a sé stante e come tale viene amato, rispettato e protetto.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche