martedì 16 Aprile 2024
HomeAppuntamentiStoria dei "Briganti", torna il salotto culturale Cosimo Scippa

Storia dei “Briganti”, torna il salotto culturale Cosimo Scippa

SANT’ANASTASIA. Un viaggio nella fascinosa storia dei  “Briganti” con salotto culturale Cosimo Scippa. Giovedì 30 aprile al centro sociale anziani.

Ritorna l’appuntamento con il salotto culturale Cosimo Scippa, giovedì 30 aprile alle 18 al centro sociale anziani, piazza IV novembre. Storia, cultura, musica e arte si fonderanno per dar voce al tema della serata “I briganti del sud. Contro storia dell’unità d’Italia”. Si parlerà della figura dei briganti, incardinati tra amore, libertà e ribellione durante il Risorgimento italiano, storia contradittoria e dolorosa per il popolo del meridione

La Proloco di Sant’Anastasia invita la cittadinanza all’evento “salotto culturale Cosimo Scippa” con la collaborazione dell’associazione Briganti e il patrocinio morale del Comune di Sant’Anastasia. Brani di Pino Aprile, Agnese Palumbo, Eugenio Bennato e dello stesso Cosimo Scippa verranno letti dagli ospiti della serata, anche momenti di discussione con un ospite straordinario il professore Luigi Iroso storico e autore del celebre libro “Napoli Sfregiata” e interventi musicali a cura della coreografa Concetta De Simone. Interverranno il sindaco di Sant’Anastasia Lello Abete, l’assessore alle politiche sociali e spettacolo Cettina Giliberti, il direttore della “Provincia online” la giornalista Gabriella Bellini, Gelsomina Maiello membro del direttivo della Pro loco, Antonio Panico segretario della celebre e famosa associazione “Briganti” che conta numerosissimi soci e fan sul social Facebook. “I briganti del sud. Contro storia dell’unità d’Italia” è il tema che verrà trattato ed è stato scelto per discutere insieme alla collettività, fatti e documenti dell’epoca che rivoluzionano completamente la storia,” quella studiata a scuola scritta dai vincitori, i “Savoia”, che tanto liberatori non furono, anzi per il popolo meridionale, sono stati carnefici e usurpatori del regno Borbonico. Protagonisti di questa triste storia migliaia di uomini che persero la vita per la libertà e per la giustizia, ma che furono infangati con il marchio “Brigante” . Nell’opera di “occultamento” della vera storia del Regno delle due Sicilie, i falsi liberatori non sono riusciti a cancellare però l’arte, la cultura e la musica di uno periodo fiorente e prolifero sotto tutti gli aspetti e proprio per questo si è pensato di inserire il tutto nel salotto culturale “Cosimo Scippa”. Soddisfatti per l’organizzazione sono il presidente della Pro Loco Enrico Cicirelli e l’ideatrice del salotto Vera Ceriello che modererà l’evento.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche