venerdì 14 Giugno 2024
HomeAppuntamenti"Storia dell'Italia mafiosa", Isaia Sales e la sua analisi sul fenomeno

“Storia dell’Italia mafiosa”, Isaia Sales e la sua analisi sul fenomeno

OTTAVIANO. La mafia, fedele compagna della storia italiana.  “Storia dell’Italia mafiosa”, Isaia Sales e la sua analisi sul fenomeno: evento a Ottaviano.

Venerdì 1 aprile, alle 19, nel “Salone Regina Margherita” di Ottaviano, l’ Associazione Arcobaleno Vesuviano promuove la presentazione dell’ultimo libro di Isaia Sales:  “Storia dell’Italia mafiosa”.

Editorialista del Mattino, scrittore dei migliori saggi sulle mafie, docente universitario , Sales compie in questo libro un’analisi specifica, che lascia senza fiato il lettore.  L’evento, sarà presenziato dall’avv. Luca Capasso (sindaco di Ottaviano), dall’ avv. Francesco Urraro(presidente dell’ordine degli avvocati di Nola) e dal dott. Francesco Gravetti (giornalista de Il Mattino e redattore di Comunicare il Sociale).

La conferenza vedrà, inoltre,  la partecipazione dell’ on. Luisa Bossa, membro della commissione Nazionale Antimafia e Marcello Ravveduto, docente universitario e scrittore che nel 2006 è coautore, insieme allo stesso Sales, di un’analisi storica sul fenomeno camorra. Il convegno dedicato alle pagine più buie della storia del nostro territorio, in relazione all’integrazione invasiva della criminalità organizzata nel tessuto sociale, e al comportamento mafioso diffuso nel hinterland napoletano, ha come obiettivo, quello di ricercare le cause storiche e culturali della criminalità, focalizzando l’attenzione sul territorio ottavianese. Il libro appare sin dalla prima pagina come un nodo che tiene ben stretti argomenti difficili, quasi estranei a chi per timore non li affronta, come il familismo, l’omertà, le morti inspiegabili, la ricerca di una giustizia che sembra essere utopica.

La partecipazione all’evento, patrocinato dall’Ordine degli avvocati di Nola, attribuirà crediti formativi, agli avvocati iscritti al suddetto ordine.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche