lunedì 4 Marzo 2024
HomeComunicati stampaUn Parco dei Regi Lagni, se ne discute giovedì a Nola

Un Parco dei Regi Lagni, se ne discute giovedì a Nola

NOLA – Si terrà giovedì, 24 luglio 2008, dalle ore 9,30 alle ore 13, presso Castelcicala in Nola, la “Convenzione per il Parco dei Regi Lagni – l’idea e le forme possibili”. All’iniziativa, promossa dal bimestrale di cultura e attualità “Infinitimondi”, prenderanno parte amministratori locali, associazioni, rappresentanti delle istituzioni, che saranno introdotti dal direttore editoriale di Infinitimondi, Gianfranco Nappi. Sull’idea della realizzazione di un Parco dei Regi Lagni, si confronteranno, dalle 9,30 alle 12, Massimo Menegozzo, Commissario di governo olle bonifiche; Ugo Leone, Presidente del Parco Nazionale del Vesuvio; Andreas Kipar, Architetto e Docente Universitario; Luciano Capobianco, Direttore Arpa Compania; Alfonso De Nardo, Direttore Arpa Napoli; Felice Russillo, Consigliere Delegato Api – Napoli; Gianpiero Falco, Delegato Api – project financing e investimenti pubblici; Toto Dinetti, Architetto; Luigi Anzalone, Consigliere regionale; Michele Caiazzo, Consigliere regionale; Pasquale Sommese, Consigliere regionale; Sebastiano Sorrentino, Consigliere regionale. Al termine del dibattito, si terrà una tavola rotonda conclusiva con interventi di: Michele Buonomo, Presidente Legambiente Campania; Domenico Moccia, assessore Urbanistica Provincia di Napoli; Giuliano Cannata, ingengere e docente universitario e Walter Ganapini, assessore regionale all’Ambiente. L’incontro servirà a mettere a confronto in modo aperto idee e proposte che meglio possano sostenere la realizzazione di un grande progetto come quello del Parco, verificarne la realizzabilità, i contenuti, la fisionomia istituzionale.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche