sabato 1 Ottobre 2022
HomeCultura e SpettacoliUn'estate da re, la grande musica alla Reggia di Caserta: inaugurazione con...

Un’estate da re, la grande musica alla Reggia di Caserta: inaugurazione con i Carmina Burana

Sabato 3 settembre la suggestiva overture nei cortili del palazzo borbonico con l’esibizione della più esaustiva antologia di canti medievali di ispirazione non religiosa

I cortili della Reggia di Caserta sono pronti a ospitare la grande musica dal vivo.

Sabato 3 settembre torna la magia di “Un’Estate da RE”, la rassegna musicale programmata e finanziata dalla Regione Campania (fondi POC 2014-2020), organizzata e promossa dalla Scabec – società regionale di valorizzazione dei beni culturali – in collaborazione con il Ministero della Cultura, la Direzione della Reggia di Caserta, il Comune di Caserta e il Teatro Municipale “Giuseppe Verdi” di Salerno; la direzione artistica è affidata al Maestro Antonio Marzullo.

A inaugurare la VII edizione della kermesse artistica l’affascinante esibizione dei Carmina Burana, la più esaustiva antologia di canti medievali di ispirazione non religiosa basati su 24 poemi ritrovati in omonimi testi poetici.

Risalenti all’XI e XII secolo, i Carmina Burana sono prevalentemente in latino e tramandati da un importante manoscritto contenuto in un codice miniato del XIII secolo chiamato Codex Buranus, proveniente dal convento di Benediktbeuern in Baviera.

Tra il 1935 e il 1936, Carl Orff compose su questi poemi una Cantata Scenica che appartiene al trittico teatrale del compositore Trionfi. Fu rappresentato per la prima volta l’8 giugno 1937 a Francoforte su Meno. In Italia debuttò il 10 ottobre 1942 al Teatro alla Scala di Milano.

Il titolo completo dell’opera è “Carmina Burana: Cantiones profanae cantoribus et choris, comitantibus instrumentis atque imaginibus magicis”. Dirige questa imponente composizione Michael Balke, direttore eccelso e acclamato nei più prestigiosi teatri internazionali. In scena dialogano le voci di Deniz Leone, Laura Claycomb e Gustavo Castillo, accompagnate dal Coro del Teatro dell’Opera di Salerno, dal Coro di Voci Bianche del Teatro “Giuseppe Verdi” di Salerno e dall’Orchestra Filarmonica “Giuseppe Verdi” di Salerno.

I biglietti per la straordinaria inaugurazione sono in vendita sul sito www.unestatedare.it al costo di 15 € (con ridotto a 10) per il I settore e di 10 € per il II settore.

In via del tutto eccezionale, in abbinamento al biglietto per gli spettacoli di Un’Estate da Re sarà inoltre possibile acquistare a un prezzo speciale (20 € per la versione ordinaria e 10 € per quella under 25) l’Artecard 365 lite, il pass a tiratura limitata promosso da campania>artecard che offre l’opportunità di visitare alcuni tra i principali luoghi della cultura della Campania. Info su www.campaniartecard.it.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Saverio Falco
Saverio Falco
Giovane studente, intraprendente, ricco di fantasia, creativo e gioioso. E' veramente un piacere avere tra noi autori, scrittori, giornalisti, filosofi, ma soprattutto ragazzi come quello odierno: un'anima che ama la cultura in tutte le sue sfaccettature, che trasmette un pensiero legato all'amore puro, dai sentimenti profondi. Nel 2012 fa il suo battesimo con la carta stampata, rivelando all'attenzione di noialtri lo spirito polivalente dell'esistenza. (A cura del poeta GIANNI IANUALE)

Articoli recenti