lunedì 24 Giugno 2024
HomeEconomiaVicenda Avio: Le istituzioni locali chiedono al governo un tavolo di confronto

Vicenda Avio: Le istituzioni locali chiedono al governo un tavolo di confronto

POMIGLIANO d’ARCO. Preoccupazione nella città delle industrie. Il Sindaco Antonio Della Ratta, ed il Vicesindaco con delega al lavoro, Agostino Libio, hanno espresso al Presidente del Consiglio dei Ministri, Romano Prodi, e al Ministro per lo Sviluppo Economico, Pierluigi Bersani, la loro viva preoccupazione per la situazione di stallo in cui versa la vicenda relativa ai lavoratori dell’Avio s.p.a.


La crisi dell’azienda, fanno sapere le prime cariche cittadine, si protrae ormai da mesi senza lasciare intravedere una via di sbocco e la situazione rischia di incidere pesantemente sui livelli produttivi e occupazionali del territorio. Di qui la presa di posizione delle istituzioni. “Al fine di individuare soluzioni condivise, in grado di risolvere in maniera concreta, positiva e definitiva la vertenza in atto, i rappresentanti istituzionali dell’Amministrazione Comunale -annunciano con un comunicato- hanno chiesto agli esponenti del Governo la convocazione, in tempi brevi, di un tavolo di confronto, a cui sono stati invitati l’ Avio s.p.a. e la relativa proprietà, la delegazione dei lavoratori, le organizzazioni sindacali e i rappresentanti delle istituzioni territoriali.

Abbiamo bisogno di un piccolo favore

Nel 2020, 2 milioni 145mila persone hanno letto gli articoli de La Provincia Online. Eppure, siamo rimasti tra i pochi giornali online non a pagamento e lo abbiamo fatto perché siamo convinti che tutti meritino l'accesso ad una informazione corretta e trasparente. Ma stiamo subendo anche noi gli effetti una crisi economica senza precedenti, eppure abbiamo continuato a migliorarci, a studiare nuove rubriche e trasmissioni per la nostra webtv (che trasmette per ora sulla nostra Pagina Facebook). Per continuare a fare giornalismo di inchiesta, in un territorio difficile come il nostro, adesso abbiamo bisogno di voi lettori. Non abbiamo proprietari milionari. Il nostro giornale è libero da influenze commerciali e politiche e così vogliamo restare. Voi con il vostro piccolo aiuto economico ci permetterete di mantenere la nostra indipendenza e libertà. Un piccolo o grande aiuto che permetterà alla Provinciaonline di continuare ad informarvi su quello che tanti non vogliono dirvi.

Articoli recenti

Rubriche